Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Roma Capitale, Alemanno: "Il tempo per fare la riforma c'è"

La scadenza del 21 novembre rigurda soltanto la prima approvazione in Consiglio dei ministri del testo del decreto legislativo e all'intesa in conferenza unificata, dice il sindaco

“La riforma di Roma Capitale si può e si deve fare. Per completare l'iter legislativo di Roma Capitale c'è tutto il tempo necessario. Infatti, la scadenza del 21 novembre è relativa soltanto alla prima approvazione in Consiglio dei ministri del testo del decreto legislativo e all'intesa in conferenza unificata, intesa scontata perché abbiamo già sottoscritto un protocollo con la Regione Lazio che risolve a monte ogni possibile controversia". Lo afferma, in una nota, il sindaco di Roma Gianni Alemanno. "Compiuti questi adempimenti - spiega - ci sono altri 150 giorni per completare l'iter del decreto legislativo con i pareri della competenti commissioni parlamentari e con la definitiva approvazione in Consiglio dei ministri. Aggiungo che l'approvazione del decreto legislativo può essere fatta dal Consiglio dei ministri anche in caso di governo dimissionario perché fa parte degli atti definiti di ordinaria amministrazione".

"La presidenza del Consiglio dei ministri ha già diramato a tutti i ministeri un primo testo del decreto legislativo in modo da poter giungere alla prima approvazione in una delle prossime sedute del Consiglio dei ministri - ha detto Alemanno - I nostri uffici sono in constante contatto con i Gabinetti ministeriali competenti per tutti gli adempimenti necessari". Chiaramente, aggiunge il sindaco, “da parte nostra ci sarà la massima vigilanza e la più netta denuncia rispetto ad ogni forma di ritardo che dovesse rallentare questo processo. Contiamo di avere la solidarietà di tutte le istituzioni e di tutte le forze politiche che credono in Roma Capitale". (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma Capitale, Alemanno: "Il tempo per fare la riforma c'è"

RomaToday è in caricamento