Politica

Roma lercia, deserta la gara per i nuovi mezzi Ama. E la Toscana non prenderà i rifiuti della Capitale

Piovono azioni contro Ama: sempre più quartieri chiedono danno. E intanto l'azienda si avvicina a Natale con il timore dell'emergenza rifiuti

Foto 9 dicembre via Quintiliano

Raccolta rifiuti in bilico, effettuata con mezzi vecchi; uno smaltimento affidato a soluzioni esterne costose e non sempre garantite; gare presentate come risolutive che finiscono deserte e l'incognita di un Natale, periodo in cui storicamente la produzione dell'immondizia aumenta, con la città piena di rifiuti. E' questa la fotografia dell'Ama a Cinque Stelle di questi giorni. Tra emergenze negate e problemi endemici, l'azienda e Roma Capitale sono prossime ad essere sommerse da azioni collettive. Da tutte le zone di Roma infatti si stanno preparando azioni legali per chiedere non solo lo stop al pagamento della Tari, ma anche il risarcimento per il mancato servizio erogato. Così, alla faccia del Natale tranquillo raccontato dall'assessora Pinuccia Montanari, in Ama è corsa contro il tempo per trovare una soluzione ai tanti punti interrogativi. 

E' notizia di oggi, apparsa su Il Messaggero in un pezzo a firma di Mauro Evangelisti, l'intenzione da parte di Ama di chiedere un aiuto ai privati. Se ne è parlato con i sindacati. Mancano i mezzi: un terzo è fermo in officina perché inutilizzabile e così, in attesa che vada a buon fine la nuova gara, per un mese il presidente Lorenzo Bagnacani ha proposto di esternalizzare i servizi. La reazione dei sindacati è stata netta: l'abbandono del tavolo. 

Come spiega il sito dell'Ama la gara che doveva andare in assegnazione in questi giorni è andata deserta. Parliamo del bando numero 32. Una procedura aperta che prevedeva il noleggio full service senza conducente per veicoli ed attrezzature operativi per parco mezzi Ama. Dieci lotti, per un totale di 130 mezzi, di cui 30 compattatori e 100 cosiddette vasche ribaltabili (i famosi squaletti). Nessuno ha presentato offerte e quindi il parco mezzi resta con le difficoltà di sempre. 

Appena 2.469 i mezzi a disposizione con età media di 8,2 anni. "Per diverse tipologie di mezzi, come i compattatori a carico laterale, abbiamo un'anzianità di 9,5 anni con alcune punte in alcuni casi di 18 anni di età" spiegava Bagnacani ad ottobre. L'obiettivo è arrivare nel 2021 a sostituire "più della metà del parco mezzi", con un'anzianità "che raggiungerà i 5,5 anni". Perché al netto delle più diverse strategie che andranno a comporre la filiera, senza risorse umane e meccaniche non si va lontano.  

Sulla gara deserta non mancano però le polemiche. E' il sempre attento Laboratorio idee Lavoratori Ama (Lila) a sottolineare come il disciplinare presentasse delle clausole che allontanavano eventuali aziende interessate. "Leggendo i termini della gara e il rigido capitolato tecnico", si chiedono i lavoratori di Lila, "ci rendiamo conto che la fornitura era per soli 6 mesi. Ma secondo voi chi è quella ditta autolesionista che noleggerebbe mezzi d’opera per soli 6 mesi includendo nel noleggio costi di consegna e formazione di 2 ore a 180 operatori Ama?". 

Ora l'intenzione è quella di presentare una nuova gara, non si sa se con caratteristiche diverse. 

pinuccia montanari-2-4Ma i guai per i rifiuti romani non arrivano da soli. Le vicende giudiziarie che stanno interessando il sistema di smaltimento rifiuti della Toscana hanno spinto la giunta regionale presieduta da Guido Rossi a disporre una sospensione degli accordi con la Regione Lazio e con la Regione Liguria sull'accoglimento dei rifiuti. Un guaio per Roma visto che l'apertura del canale toscano aveva fatto tirare un sospiro di sollievo alla giunta Raggi. Resta la situazione in bilico, con l'impianto Ama Salario pieno come non mai e con camion in fila all'esterno, quello di Rocca Cencia nelle stesse condizioni, i Tmb Colari di Cerroni che funzionano normalmente ma che non possono superare le quote previste dal contratto e con l'Abruzzo pronto ad accogliere ulteriori rifiuti.

Il Natale sarà però tranquillo. Parola di Pinuccia Montanari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma lercia, deserta la gara per i nuovi mezzi Ama. E la Toscana non prenderà i rifiuti della Capitale

RomaToday è in caricamento