menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Virginia Raggi in Campidoglio (Immagine d'archivio)

Virginia Raggi in Campidoglio (Immagine d'archivio)

Raggi teme una nuova emergenza rifiuti. L'appello: "Prorogate ordinanza regionale"

La sindaca lancia l'allerta: "Impianti non prendono quantità concordate, e Tmb di Malagrotta non riapriranno a settembre"

Prorogare l'ordinanza della Regione Lazio, perché Roma avrà anche in autunno lo stesso deficit sul fronte impianti. La sindaca lancia il suo allarme sul settore più fragile per la città: la gestione dei rifiuti. Un'altra crisi simile a quella già vissuta a inizio estate, è alle porte. Ma stavolta la prima cittadina non vuole sentirsi dire che l'allerta non è stata lanciata a tempo debito. 

"Ci è stato detto in via non ufficiale che l'impianto Colari non riaprirà a settembre perchè ci sarà un incidente probatorio. Si ritarderà di qualche mese. Ma è fondamentale che ci arrivi una comunicazione ufficiale". Si aggiunga poi il rientro dei romani dalle vacanze con un fisiologico aumento della produzione dei rifiuti. E dei problemi sul fronte impianti già in corso. 

L'analisi - Quali ripercussioni su Roma dalla crisi di Governo

"Da Ama ci arrivano segnali che non sono confortanti. Le aziende non rispettano quanto abbiamo concordato: non stanno ritirando i rifiuti di Roma. Parlo dell'impianto in Abruzzo, o della Rida che ha ridotto le quantità. A questo si deve sommare che Rocca Cencia, che sta lavorando a pieno regime, andrà in manutenzione e che l'impianto Colari a Malagrotta non riaprirà. Per questo le istituzioni si devono mettere a lavorare insieme per prevenire la situazione"

Per quanto riguarda poi i contratti da stipulare per il trasferimento dei rifiuti all'estero, ancora siamo in alto mare. Lo ammette la stessa Raggi: "E' in corso una fase interlocutoria, Ama sta prendendo i contatti". Da qui la richiesta diretta alla Pisana: "E' necessario che l'ordinanza regionale venga prorogata oltre settembre". E ancora prima, che si riunisca la Cabina di Regia con il ministro dell'Ambiente Sergio Costa, specie alla luce della crisi di governo in corso. Il quadro preoccupa anche perché l'amministrazione M5s rischia di perdere l'appoggio dell'esecutivo "amico"
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento