Politica

Rifiuti, ecco i primi dati sulla raccolta differenziata: "Dove c'è il nuovo modello si sfiora il 50%"

Lo ha spiegato l'assessore all'Ambiente del Comune di Roma Estella Marino ai microfoni di Radio Città Futura: "Il picco nel IX con il 59,2%"

I rifiuti accumulati per le strade di Roma nelle scorse settimane hanno attirato gli occhi di tutti sull'emergenza immondizia nella Capitale. Eppure, per l'assessore all'Ambiente Estella Marino bisogna focalizzarsi anche sui risultati raggiunti. "Gestire le difficoltà e le cosiddette emergenze non deve farci sottovalutare quanto abbiamo portato avanti" ha dichiarato ai microfoni di Radio Città Futura.

I MUNICIPI - L'assessore ha esposto i primi dati sulla raccolta differenziata relativi ai municipi nei quali è partito il nuovo modello a 5 frazioni durante il 2013. "A maggio 2014 la raccolta differenziata nei municipi che hanno avviato il nuovo modello a 5 frazioni durante il 2013 sfiora il 50%. Nel municipio III si arriva al 47,3%, nel municipio VI al 50,8%, nel municipio XI al 47,1%, nel municipio XIII al 42,3%, fino al picco del 59,2% del municipio IX" ha continuato.

ESTENSIONE DEL MODELLO - Continua l'assessore: "Adesso proseguiamo ancora più convinti nel piano che porterà a estendere il nuovo modello in altri 5 municipi nel 2014, coinvolgendo oltre 1,8 milioni di abitanti, e permetterà di rispettare l'obiettivo del 50% di raccolta differenziata a fine anno, in tutta la città. Voglio ringraziare chi ha permesso il raggiungimento di questi obiettivi: i cittadini, che con la loro attenzione e il loro sforzo sono l'anello fondamentale per la riuscita della raccolta e i presidenti di Municipio e i rispettivi assessori all'Ambiente, che ogni giorno rispondono, con la loro costante presenza e azione, ai possibili disagi e rallentamenti derivanti dal cambio di abitudini e dell'intero sistema".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, ecco i primi dati sulla raccolta differenziata: "Dove c'è il nuovo modello si sfiora il 50%"

RomaToday è in caricamento