menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Rifiuti, sacchetti in strada al centro e ai Parioli. Per Ama non c'è emergenza

Sono oltre 5mila gli operatori impegnati nelle strade della Capitale durante il lungo week end. Forza Italia annuncia una commissione trasparenza sull'emergenza rifiuti

Cumuli di spazzatura e sacchetti di rifiuti non raccolti. Non solo, odori nauseabondi nei pressi dei cassonetti. Si presentano così le strade della città, dal centro alla periferia in quella che si può definire la “vigilia” dell’emergenza rifiuti. Un film già visto durante l’estate appena trascorsa, dove a rendere ancora più sgradevole la presenza di spazzatura non raccolta è stato il caldo afoso. 

"I rifiuti ostruiscono i marciapiedi"

“Sono i quadranti del II Municipio ad essere i più colpiti dall'emergenza rifiuti come Parioli, Flaminio, Africano fino a Policlinico e San Lorenzo: cumuli che circondano i cassonetti in luoghi sensibili vicino a scuole e ristoranti e la spazzatura in alcuni punti ostruiscono anche il passaggio sui marciapiedi” denuncia il consigliere Paolo Di Tursi capogruppo di Forza Italia del II Municipio he anticipa: “Ci sarà, su nostra iniziativa, una Commissione trasparenza e un Consiglio straordinario sul tema”. Alle sue parole fanno eco quelle di Davide Bordoni, capogruppo di Forza Italia in Campidoglio e vicepresidente della Commissione Ambiente Capitolina – “Sono questi i risultati dello scarsissimo controllo del territorio da parte di PD e Cinque Stelle”.

Ama: "Nessuna emergenza"

Per la municipalizzata che si occupa di rifiuti però “Non c’è nessuna emergenza”, anzi: “Ama diffida chiunque dal diffondere notizie non veritiere e inutilmente allarmistiche che se reiterate costringeranno l’azienda a tutelare la propria reputazione nelle opportune sedi” si legge in una nota diffusa dalla partecipata. 

Sono circa 5.500 le risorse di Ama impegnate nella pulizia della città durante il lungo week end di Ognissanti con 1.800 mezzi: “Sono stati assicurati, con lavoro straordinario, i servizi minimi essenziali oltre all’apertura degli impianti” spiegano dall’azienda che negli ultimi due giorni ha effettuato interventi su oltre 150 scuole.

Impianti Rocca Cencia, regolare funzionamento

Rassicurazioni anche sul funzionamento nei giorni di “festa” dell’impianto Ama di Rocca Cencia che seppure interessato da inderogabili attività di manutenzione, è aperto. Nei 15 municipi ci sono stati isolati casi di cassonetti non svuotati che sono stati risolti nel corso della giornata di sabato.

Le operazioni effettuate sul territorio riguardano anche le aree in prossimità di punti sensibili come plessi scolastici e asili nido, oltre a ospedali, Asl e strutture socioassistenziali. Negli ultimi due giorni sono stati eseguiti interventi presso 150 scuole. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento