Rifiuti, Pasqualini (Osservatorio Strategie Politiche): “III Municipio abbandonato a incuria e degrado”

"I rifiuti nel III Municipio costituiscono l’ottavo colle di Roma"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma, 19 dicembre 2020 – “ I rifiuti nel III Municipio costituiscono l’ottavo colle di Roma. Degrado, incuria, abbandono, scadimento, sono solo alcuni aggettivi che qualificano il nostro territorio sotto il profilo dei rifiuti urbani e la loro raccolta. Ormai da tempo sembra non esserci un piano di azione capillare e costante per la raccolta e la pulizia delle nostre strade. Senza considerare la questione igienico-sanitaria ed i miasmi cui siamo costretti a convivere. L’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi nell’anno 2019 ha rilevato, sentiti i cittadini residenti nel III Municipio (Monte Sacro, Fidene, Bufalotta, Nomentana), che i servizi che ricevono una sonora bocciatura sono proprio la raccolta dei rifiuti e la pulizia stradale. A questo si aggiungono anche atti vandalici a seguito dei quali vengono incendiati i cassonetti con conseguenti nubi tossiche per i residenti. Una forte bocciatura anche a chi ha gestito in questi anni Roma ed il III Municipio, senza una minima pianificazione dei servizi di base tenendo conto che i cittadini romani pagano la tassa dei rifiuti più alta di tutta Italia. E’ vergognoso che la Capitale d’Italia abbia interi quartieri così degradati ed umiliati”.

Lo dichiara Giorgia Pasqualini, Coordinatrice Osservatorio Strategie Politiche III Municipio di Roma.

Torna su
RomaToday è in caricamento