rotate-mobile
Politica

Guidonia, niente tir di rifiuti su via dell’Inviolata. Esulta Barbet: “Anche Soprintendenza ci dà ragione”

Il passaggio dei camion confligge con le tutele accordate al parco dell’Inviolata. Festeggia il sindaco di Guidonia Montecelio

Niente camion sulla strada che conduce al parco dell’Inviolata. La Soprintendenza ha espresso un parere di contrarietà all’impiego dei mezzi pesanti. Perchè l’Inviolata, la zona dove sorgono il TMB di Cerroni ed una discarica, va tutelata.

No al passaggio dei tir

“La soprintendenza, citando sia la legge Regionale 22/1996 istitutiva del parco dell'Inviolata che il vincolo nazionale di tutela del paesaggio, ha spiegato che non può essere utilizzata via dell'Inviolata per il passaggio degli automezzi pesanti (camion) in quanto confligge con entrambe le normative” ha fatto sapere Michel Barbet, il sindaco di Guidonia Montecelio.  

"Nello stesso parere si dà mandato ai Carabinieri Forestali di verificare la presenza di ammassi di rifiuti e materiali all'interno del terreno di proprietà della società Ambiente Guidonia” ha aggiunto Barbet che si sta opponendo alla prospettiva di mettere in funzione ogni sorta d'impianto presente nel parco archeologico e naturalistico a partire, chiaramente, dal TMB. 

Gli impianti di Guidonia per i rifiuti di Roma

L’ipotesi d’impiegare l’Inviolata per risolvere l’emergenza rifiuti di Roma era stata prospettata già lo scorso aprile dalla Sindaca Raggi. Ed era riemersa come possibilità nel corso dell’incontro che si è svolto con il prefetto lunedì 9 agosto. Un appuntamento chiesto per fronteggiare i timori di Ama che, per settembre, ha palesato gravi difficoltà a raccogliere 1400 tonnellate d’immondizia a settimana dalle strade della Capitale.

La richiesta del Comune di Fonte Nuova

Intanto Barbet, oltre al parere della Soprintendenza, ha incassato anche il supporto del collega Piero Presutti, sindaco di Fonte Nuova, l’altro comune su cui affaccia il parco dell’Inviolata. In una lettera, inoltrata alla Regione Lazio ma anche alla Città Metropolitana, Presutti ha chiesto di ritirare le autorizzazioni a suo tempo rilasciate per la discarica e il TMB dell’Inviolata. Una richiesta già avanzata, con apposita delibera, dal collega di Guidonia Montecelio.

La provincia beffata dalla Capitale 

La lettera si conclude sottolineando i risultati di Fonte Nuova raggiunti con la raccolta differenziata, e con la considerazione che sarebbe “intollerabile e profondamente ingiusto dover oggi subire, insieme al Comune di Guidonia, l’ulteriore beffa di dover pagare il prezzo alla incapacità di altre Amministrazioni che non hanno negli anni adempiuto ai loro obblighi di legge”. Il messaggio diretto al Campidoglio è chiaro. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidonia, niente tir di rifiuti su via dell’Inviolata. Esulta Barbet: “Anche Soprintendenza ci dà ragione”

RomaToday è in caricamento