menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos rifiuti, Cgil Fp contro Marino: "Lo scaricabarile non serve"

Il segretario generale romano Natale Di Cola risponde alle affermazioni del primo cittadino che questa mattina ha puntato il dito contro l'Ama promettendo: "Salteranno delle teste"

Non sembra destinata a placarsi la polemica attorno alla situazione dei rifiuti romana. E lo sfogo del sindaco Marino che questa mattina ha puntato il dito contro l'Ama promettendo di “far saltare qualche testa” non ha fatto altro che alimentarla. A rispondere alle esternazioni del primo cittadino, che si è detto “stanco e arrabbiato”, il segretario  generale della Cgil Fp di Roma e del Lazio Natale di Cola: "Se il sindaco Marino è stanco e arrabbiato per la situazione dei rifiuti della Capitale, noi siamo delusi, anzi furiosi”. Continua Di Cola: “Delusi perché invano da anni ripetiamo che era necessaria una rivoluzione organizzativa e che i responsabili della situazione in cui ci troviamo andavano rimossi, furiosi perché la grave situazione in cui si trova la città non si risolve puntando il dito contro i lavoratori”.

DISCONTINUITA' - Proprio nei giorni scorsi infatti il sindacato aveva espresso il suo disappunto verso un mancato cambiamento all'interno dell'azienda capitolina “nonostante gli annunci” avevano denunciato. “Dopo gli anni bui di Parentopoli ci aspettavamo una forte discontinuità che ancora non si vede. Era necessaria per far ripartire l'azienda e rimuovere le tante storture ancora presenti”. Per il sindacato “non serviva e non serve, invece, lo scaricabarile del sindaco Marino".

LA RICHIESTA - Continua la nota: "Lo ripetiamo l'ennesima volta: stiamo ancora aspettando che l'azienda porti al tavolo sindacale i dati sulle assenze per studiare insieme le cause e i necessari correttivi. Il sindaco si occupi invece di trovare soluzione veloci e credibili al problema relativo allo smaltimento finale dei rifiuti che è la principale causa della situazione attuale, e presenti un piano industriale credibile per rilanciare l'azienda".

L'INCONTRO – Proprio venerdì prossimo i sindacati incontreranno il presidente e ad di Ama Daniel Fortini “per trovare e mettere in atto soluzioni che permettano di superare la crisi che sta vivendo la città. Anche questa volta faremo la nostra parte avanzando responsabilmente e senza inutili clamori proposte per risolvere i problemi e far lavorare con serenità gli operatori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento