Rifiuti, cassonetti stracolmi: finito il ponte del 29 giugno scatta l'emergenza

Ancora criticità per le strade della Capitale. E fra pochi giorni scade il contratto per il trasferimento dei rifiuti lavorati nei Tmb

Rifiuti in strada a Centocelle

Strade sporche e cumuli di rifiuti ammassati intorno ai secchioni. Scene già viste quelle di queste ore per Roma. A ogni ponte, stavolta quello del 29 giugno, il copione si ripete. I giri di raccolta diminuiscono e i festivi sommati uno dietro l'altro hanno come conseguenza camion strapieni di "monnezza" in fila fuori dai Tmb di Rocca Cencia e via Salaria. E marciapiedi simili a mini discariche a cielo aperto. 

Dal centro alla periferia, da via Veneto a Centocelle le cartoline che fotografano il degrado, quelle inviate una dopo l'altra alla mail della redazione, narrano ancora una volta di una Capitale in affanno. Le ragioni? Sempre le stesse. Bastano due giorni festivi di troppo e il sistema, già precario e tutto incentrato sullo smaltimento fuori regione, e i cassonetti straripano. 

Anzi, il quadro potrebbe peggiorare a breve dal momento che sabato 7 luglio scade il contratto per il trasferimento dei rifiuti lavorati che escono dai Tmb e arrivano in Emilia e Lombardia. E che rimane in forse lo sciopero dei dipendenti Ama. Sindacati e azienda infatti non hanno ancora trovato un accordo sullo sblocco delle assunzioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fp Cgil, Fit CISL, Uil Trasporti e Fiadel e Ama sono stati ricevuti il 25 giugno in Prefettura per un tentativo di conciliazione, dopo che la Commissione di garanzia sugli scioperi aveva respinto la proclamazione della serrata da parte dei sindacati per il 2 luglio. Ma lo scontro è ancora in corso. E le braccia incrociate dei dipendenti potrebbero aggravare ulteriormente le condizioni di degrado nei quartieri cittadini. Il 6 luglio i sindacati verranno ricevuti in Campidoglio. Un faccia a faccia con gli assessori competenti che servirà a sciogliere la riserva sullo sciopero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento