Gestione rifiuti e rispetto ambiente: gli studenti tornano protagonisti con il "Re-move-ciclo"

Nelle scuole superiori arriva la campagna promossa dalla Regione Lazio per promuovere l'educazione ambientale attraverso cortometraggi di 3 minuti realizzati dagli studenti

La presentazione del progetto Re-Move-Ciclo

Non ci sono soltato i giovani del movimento 'Friday for future' a difendere l'ambiente. Nelle scuole superiori di Roma e del Lazio arriva infatti il 'Re-move-ciclo'. E' la nuova campagna di educazione ambientale promossa dalla Regione per sensibilizzare gli studenti sulla corretta gestione del ciclo dei rifiuti e sul rispetto del patrimonio naturale.

Il Re move ciclo: ecco come partecipare

Nella sala Tevere della Regione Lazio, è stata lanciata l'inizativa che prevede la collaborazione dell'Istituto Cine Tv Roberto Rossellini. Saranno realizzati 10 cortometraggi dalle scuole superiori, realizzati scegliendo tra le sceneggiature inviate all'indirizzo  corti.scuole@regione.lazio.it entro il 30 novembre. I temi sui quali potranno essere scritte le sceneggiature spaziono dalla raccolta differenziata al trattamento dei rifiuti, dalle discariche abusive alla plastica che invade mari e oceani. Ma si potranno presentare soggetti incentrati anche sulla questione dell'economia circolare.

"Dobbiamo fare in fretta"

"Il tema del rispetto dell'ambiente e' finalmente attuale grazie a una ragazzina di 15 anni, Greta Thunberg, che sta capovolgendo il mondo e riscrivendo l'agenda dei grandi della terra – ha ricordato l'assessore regionale ai rifiuti Massimiliano Valeriani - Sta crescendo una spinta potentissima a farsi carico dei problemi dell'ecosistema, ma dobbiamo fare in fretta".

Un testimonial d'eccezione

Dopo l'impegno dello scorso anno nella promozione del fumetto Capitan Ambiente, che ha visto coinvolgere gli studenti più giovani, è la volta di quelli che frequentano gli istituti secondari di secondo livello. A sostegno della nuova campagna si è schierato anceh Giampaolo Morelli, volto noto in tv nel ruolo dell'Ispettore Coliandro.  "Il tema della gestione dei rifiuti è nelle mani dei giovani e sensibilizzarli è fondamentale per fare in modo che la vita sul Pianeta continui in maniera dignitosa e bella - ha dichiarato Morelli, presidente della giuria per il Re-Move-Ciclo - Tra l'altro, si tratta di una iniziativa che si allarga anche a un aspetto artistico, perchè può essere l'occasione per tirare fuori nuovi talenti.

La sfida artistica ed ambientale

"Non è facile realizzare un cortometraggio di tre minuti, serve capacità di sintesi e di comunicazione, perchè - ha ricordato Morelli - bisogna saper emozionare con le immagini. Sono felice di partecipare a questo progetto e aspetto con molta ansia i lavori dei ragazzi". La sfida artistica è lanciata. E procederà di pari passo con quella di migliorare l'ambiente, riducendo la presenza dei rifiuti. Un obiettivo che si sposa anche con la strategia "Plastic free" che la Regione sta adottando per lanciare alcune campagne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento