Politica

Richiesta al prefetto l'incompatibilità della carica del Sindaco di Marino

A Marino l'opposizione in consiglio comunale ha richiesto al prefetto l'incompatibilità della carica di sindaco di Adriano Palozzi per l'affidamento alle ditte di famiglia di numerosi appalti e lavori tipografici

L'opposizione comunale di Marino, guidata dall'ex sfidante alla poltrona di primo cittadino Sandro Caracci, ha deciso di presentare un’istanza al Prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, per chiedere l'incompatibilità di Adriano Palozzi nel ricoprire la sua carica di Sindaco di Marino .

 La richiesta inusuale si fonda però giuridicamente sull’art. 61 del Testo unico delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali che vieta di ricoprire la carica di Sindaco a coloro che hanno ascendenti o discendenti, ovvero parenti o affini  fino al secondo grado, che coprano nelle rispettive amministrazioni il posto di appaltatore di lavori o di servizi comunali.

Infatti come spiegato dal consigliere di opposizione Caracci alcune ditte collegate al primo cittadino hanno goduto di diversi appalti: “Nella mia istanza faccio rilevare come alcune ditte, riconducibili alla famiglia Palozzi,  siano state beneficiarie,  dal giugno 2006 al mese di settembre 2009, di numerosi affidamenti da parte del Comune di Marino per  servizi tipografici che superano  i 105 mila euro”

“Al di là di ogni valutazione di tipo morale, che ovviamente riguarda la sua sfera personale, ritengo che Palozzi non possa continuare a sostenere, così come fece rispondendo all’interrogazione presentata lo scorso anno dal Gruppo consiliare del PD su questo tema,  che non vi sono elementi ostativi all’attivazione dei rapporti di fornitura di servizi da parte delle ditte tipografiche di famiglia".

Dall’esame delle certificazioni rilasciate dalla Camera di Commercio di Roma e dai numerosi preventivi di spesa allegati alle Determinazioni dirigenziali emerge in ogni caso l'evidente rapporto di parentela tra chi appalta i servizi e chi li riceve, il fatto è quindi documentato.

"Mi aspetto dal Prefetto - aggiunge il rappresentante delle opposizioni- la puntuale verifica della sussistenza degli elementi a lui sottoposti per ristabilire nella nostra città le più elementari norme di legittimità, soprattutto da parte di chi è chiamato a rappresentarla.La richiesta di dimissioni giunge a conclusione di un lungo processo nel corso del quale sono state segnale innumerevoli situazioni che rasentano l’illegalità e su cui bisogna finalmente fare luce. Spero che questa denuncia serva anche come stimolo all’opposizione a farsi finalmente sentire in questo paese”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiesta al prefetto l'incompatibilità della carica del Sindaco di Marino

RomaToday è in caricamento