rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Residenza agli occupanti, il M5S si appella al prefetto per la revoca. E all'Eur è caos

Nel IX municipio secondo quanto raccolto dalla consigliera Canale (LcR) "il 90% delle domande è da parte di chi ha già una residenza"

I Cinquestelle ci provano: con una mozione protocollata il 24 marzo ma ancora non inserita all'ordine del giorno dell'assemblea capitolina, chiedono al sindaco Roberto Gualtieri di revocare la direttiva che ammette l'iscrizione di residenza anche a chi occupa illegalmente un alloggio popolare o uno stabile, pubblico o privato che sia. Un atto, quello firmato da tutti i consiglieri del M5S e da Antonio De Santis della Civica Raggi, che è stato presentato anche in tutti i municipi. 

Il M5S chiede la revoca della direttiva sulla residenza agli occupanti

Per Raggi, Diaco, Ferrara, Meleo e De Santis la revoca della direttiva n.1 del novembre 2022 andrebbe revocata "a tutela dell'interesse pubblico sotteso alla norma vigente - si legge nel testo della mozione - nel rispetto dei divieti statali e della normativa regionale ed al fine di basare il fondamentale diritto alla casa su principi di universalità, equità ed imparzialità". E da Roma sud arriva una denuncia che aumenta le perplessità delle opposizioni rispetto alla regolarità della direttiva. 

Il caso dell'Eur: 9 richiedenti su 10 risultano residenti altrove

In IX, infatti, il municipio che l'Eur come suo "centro", secondo quanto riportato dalla consigliera Carla Canale, la maggior parte delle richieste di iscrizione anagrafica sarebbero state avanzate da occupanti abusivi già residenti altrove "in barba alla presunta urgente necessità di avere una casa". Con un accesso agli atti, la consigliera della Civica Raggi ha saputo dagli uffici anagrafici municipali che "il 90% delle domande ricevute presentano questa stranezza". E di conseguenza "gli uffici hanno sospeso le domande e inviato gli atti al prefetto". 

"Chiederemo al prefetto di convocare la giunta"

"Dunque la direttiva è completamente sbilanciata in favore dei movimenti degli occupanti - accusa il M5S capitolino - e non tiene in alcun conto le situazioni di fragilità vera. Del resto, tra i requisiti Gualtieri non aveva escluso chi ha già una residenza a Roma: una dimenticanza che si è rivelata strategica per gli abusivi! Scriveremo alla prefettura di riconvocare la Giunta e far revocare questa direttiva ingiusta, pericolosa e ingiuriosa nei confronti di chi ha diritto a una casa. Diritto per davvero".

Residenza agli occupanti, le richieste aumentano. Ma restano le criticità in alcuni municipi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residenza agli occupanti, il M5S si appella al prefetto per la revoca. E all'Eur è caos

RomaToday è in caricamento