Giovedì, 29 Luglio 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Bastogi, in tour con i residenti: quello che la sindaca Raggi non ha visto

Nel giorno della visita di Virginia Raggi all'ex complesso Bastogi, i cittadini ci mostrano le palazzine cadenti dove vivono da 20, 30 anni senza manutenzione. "Abbiamo le bambole del gas. Ci rendiamo conto? In un edificio ce ne sono novanta. Novanta bombe. Qualunque lavoro lo facciamo noi, con i nostri soldi e le nostre competenze". Allacci abusivi, lampioni pericolanti, un'atmosfera desolante specie per i più piccoli, con solo due luoghi di aggregazione: una sala, pittata, arredata, resa vivibile, dai residenti e uno spazio dove operano delle suore volontarie. 

"E' un paese, ci conosciamo tutti, ci facciamo forza e ci aiutiamo, ma i politici ci hanno abbandonato". Massimo abita a Bastogi da 30 anni, ha pensato lui all'impianto elettrico nella saletta dove "i bambini possono fare le feste". I minorenni sono tanti. "Su 400 persone saranno la metà". L'unico sfogo è un campetto da calcio ma c'è solo una porta. "L'altra era rotta e il Comune l'ha fatta togliere perché era pericolosa. Ma mica l'hanno più rimessa". E poi l'erba mai tagliata, le grate rotte, la luce che non funziona, gli impianti del gas mai completati. La sensazione di essere gli ultimi degli ultimi che non ti abbandona mai.  

Nei box auto pieni di rifiuti il dipartimento Simu sta intervenendo, dopo le continue denunce dei residenti. Oggi la prima cittadina lo ha rivendicato. Ma è presto per gioire. "Dobbiamo vedere cosa accadrà in futuro, almeno è venuta qui. Speriamo non sia la solita promessa senza seguito. Siamo soli, abbiamo bisogno dello Stato. Vogliamo che i nostri figli crescano meglio di come siamo cresciuti noi". Perché se è vero che "la delinquenza è decisamente diminuita e adesso i giovani vanno a lavorare e non stanno qui tutto il giorno", Bastogi resta un landa desolata. Case comunali a cui il Comune non ha mai pensato. E romani indigenti, in emergenza abitativa, costretti a provvedere di tasca loro ai servizi minimi. 

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Bastogi, in tour con i residenti: quello che la sindaca Raggi non ha visto

RomaToday è in caricamento