Basf: "Studio non indica le cause. Perché viene usato contro di noi?"

La Basf sostiene che siano state riportate solo le patologie e non le cause nella relazione del Dep

BASF non ci sta. Sul nuovo studio che ha spinto comitati e associazioni a chiedere nuovamente la chiusura dell'impianto non si fa attendere la replica dell'azienda tedesca. "Prima di tutto", spiegano dalla BASF, "occorre segnalare che lo studio è statistico e non epidemiologico, come erroneamente riportato nel titolo. Questo significa che lo studio analizza l’incidenza di alcune patologie fra le persone residenti nell’area ma non indaga le cause per cui si sono sviluppate".

Uno studio preso in "altissima considerazione" dall'azienda che però "ritiene non accettabile la metodologia statistica applicata (campione troppo piccolo) e che valuta solo la presenza dell’impianto e non altre cause presenti nella zona (per esempio il traffico veicolare o i roghi incontrollati)".

"STUDIO UTILIZZATO CONTRO DI NOI, PERCHE'?" - BASF poi sottolinea un punto importante dello studio. "Si conferma quanto già emerso in passato in altre ricerche: nell'area vicina agli impianti "... non si osservano eccessi di mortalità per tutte le cause, per tutti i tumori e per nessuno dei grandi gruppi di cause analizzati" (pag.15 dello studio). Gli stessi autori nell'osservare che non si registrano aumenti per le cause di mortalità nella popolazione suggeriscono, per spiegare quanto rilevato, di analizzare altri aspetti come lo stato socio economico e la qualità della vita delle persone. Sorprende quindi che, pur con queste conclusioni, lo studio venga ancora una volta utilizzato contro lo stabilimento di via di Salone".

NUOVO STUDIO - "Riguardo l’idea di realizzare un nuovo studio epidemiologico, come proposto dagli autori, BASF si augura che nella nuova ricerca saranno prese in considerazione tutte le possibili cause e i fattori determinanti presenti. Siamo fiduciosi che uno studio di questo tipo, come quello realizzato dal 2004 al 2006, non mostrerà alcuna problematica di salute pubblica collegata alle attività svolte nel sito BASF di Roma. BASF fornirà il massimo supporto alle autorità soprattutto per quello che riguarda i propri collaboratori che, in molti casi, vivono nell’area".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento