Martedì, 28 Settembre 2021
Politica San Paolo / Parco Schuster

Renoize 2020: quattordici anni fa l’uccisione di Renato Biagetti

A Focene prima e poi a Parco Schuster sarà commemorato il ricordo dell’ingegnere antifascista assassinato a 26 anni dopo un concerto di musica raggae

Sono trascorsi quattordici anni dalla morte di Renato Biagetti. C’è una targa sistemata come una pietra d’inciampo a Fiumicino. “In memoria di Renato Biagetti, Partigiano” recita l’epitaffio. Ma non è l’unico modo con cui, il giovane ingegnere viene ricordato.

Focene

Anche nel 2020, in maniera responsabile e quindi ricordando d’indossare le opportune mascherine, a Focene si svolge una serata in onore di Biagetti. E’ lì che è stato assassinato all’alba quando, terminato un concerto Raggae al Baraonda, il giovane ingegnere è stato raggiunto da otto fendenti. A distanza di quattordici anni quel delitto efferato non è stato dimenticato.

Il ricordo

“E’ morto per un’aggressione fascista” ricordano gli amici di Biagetti che hanno lavorato all’organizzazione del Renoize 2020. “Renoize era il nome usato da Renato per comporre suonare ed assemblare musica e da questo è nata la volontà di proseguire il suo sogno che ancora batte nei cuori di tutte e tutti noi. Perché non accada mai più”.

Renoize 2020

Come ormai è consuetudine, il Renoize viene articolato in due momenti. Uno a Focene, nella serata del 27 agosto. L’altro a San Paolo e più precisamente a Parco Schuster. Questo secondo appuntamento, organizzato da Acrobax, è previsto per la giornata del 5 settembre. Nell'area verde di via Ostiense, dalle 14, hanno fatto sapere gli organizzatori, ci sarà la possibilità  di “ricordare Renato, la sua storia, i suoi sogni, la sua musica, il suo sorriso”.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renoize 2020: quattordici anni fa l’uccisione di Renato Biagetti

RomaToday è in caricamento