Politica

Il Leonardo Express fa litigare il PDL: la Polverini bacchetta Aracri e Piso

Polverini: "L'onorevole Francesco Aracri e, cosa ancora più grave, il segretario regionale del Pdl Vincenzo Piso dimostrano di non conoscere le tematiche che riguardano la Regione Lazio"

Non si spegne la polemica nata intorno al Leonardo Express: l'inaugurazione dei nuovi treni che collegano l'aeroporto di Fiumicino con la stazione Termini hanno creato una situazione di disagio all'interno del Pdl. Solo ieri l'onorevole Francesco Aracri, l'ex assessore alla mobilità del Lazio, tuonava contro l'Ad di Ferrovie dello stato Moretti, accompagnando le sue dichiarazioni a una nota congiunta firmata con  il segretario regionale del Pdl Vincenzo Piso.

Tutto questo però ha creato imbarazzo all'interno del partito e, in particolar modo, nella sezione regionale capitanata dal presidente Polverini che ha bacchettato i due: “L'onorevole Francesco Aracri e, cosa ancora più grave, il segretario regionale del Pdl Vincenzo Piso dimostrano, e non è la prima volta, di non conoscere le tematiche che riguardano la Regione Lazio e su cui questa Giunta é particolarmente impegnata".

"Attendo, invano, da almeno un anno e mezzo - aggiunge Polverini - di apprendere quale sia il progetto politico del Pdl di Roma e Lazio sulle prospettive del trasporto pubblico locale. L'unica cosa di cui sembrano occuparsi è la privatizzazione della tratta che collega Roma all'aeroporto di Fiumicino, e che al momento è determinante per far viaggiare i pendolari. Le innovazioni che abbiamo introdotto per migliorare la linea Leonardo express - prosegue - saranno presto a disposizione di tutti i passeggeri, sia turisti che cittadini di Roma e del Lazio, che avranno treni completamente rinnovati e, inoltre, attraverso l'attestamento al binario di testa della stazione di Roma Termini si ridurrà il reale tempo di percorrenza. Questa Giunta - conclude Polverini - ha avviato politiche di trasporto pubblico serie e attente alle esigenze degli utenti, a partire dai pendolari, anche riparando i danni provocati dalle precedenti amministrazioni e che Aracri ben conosce".

Non solo Polverini, ma anche Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale, si è riservato delle dichiarazioni rispetto a quanto detto ieri da Aracri e Piso: “Le dichiarazioni di un autorevole esponente del Pdl come l’onorevole Aracri, vice coordinatore nazionale della consulta trasporti, confermano, qualora ce ne fosse bisogno, che all’interno del partito sussistono gravi problemi di metodo. Riguardo la questione del Leonardo Express, le critiche espresse all’operato della Regione Lazio sono sbagliate innanzitutto nella forma. Non è certo attraverso i comunicati stampa che i vertici territoriali del Pdl, come il coordinatore regionale o il vice coordinatore della consulta trasporti, debbono fornire quelle indicazioni che invano da più parti sono state a lungo richieste nei tavoli istituzionali preposti, come quelli del partito. Scegliere il clamore mediatico per lanciarsi in osservazioni e rilievi che andrebbero fatti intorno a un tavolo di confronto articolato e approfondito denota una grave mancanza di quello spirito di partecipazione e condivisione che dovrebbe animare un grande partito anche a livello cittadino e regionale. Queste schermaglie sono l’ennesima dimostrazione che un cambiamento di linea politica non è più procrastinabile e che è necessario adottare anche a livello territoriale quel metodo del confronto di tutte le componenti più volte auspicato dal segretario nazionale Angelino Alfano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Leonardo Express fa litigare il PDL: la Polverini bacchetta Aracri e Piso

RomaToday è in caricamento