rotate-mobile
Politica

Mafia capitale, la relazione di Alfano slitta al 27 agosto: "Nessuna sorpresa"

Lo ha spiegato il premier Renzi nel corso di una conferenza stampa: arriverà con il primo Consiglio dei ministri dopo la pausa estiva. Ieri il ministro Alfano si era detto "tecnicamente pronto"

Alla fine il Consiglio dei Ministri ha deciso di rimandare. La relazione del ministro dell'Interno Angelino Alfano in merito a quanto emerso dall'inchiesta 'mafia capitale' e a un eventuale scioglimento del Comune di Roma per mafia, arriverà il 27 agosto prossimo quando sul tavolo del Cdm arriverà una sorta di 'pacchetto Roma' con diversi provvedimento, comprese le misure per il Giubileo.  "Alle 12" ha precisato il premier Matteo Renzi nel corso di una conferenza stampa. Ancora venti giorni di tempo, quindi, per conoscere i contenuti di una decisione che, come affermato chiaramente ieri da Alfano, è "tecnicamente pronta". Dietro lo slittamento però, assicurano i bene informati, non ci sarebbe alcuno scontro tra palazzo Chigi e il Viminale. La questione è delicata e si è preferito allungare i margini per concedersi il tempo per qualche approfondimento. "Non ci saranno sorprese" ha assicurato Renzi.

Come già emerso in precedenti anticipazioni, anche Alfano, così come auspicato anche dal prefetto di Roma Franco Gabrielli, avrebbe optato per una linea morbida. Nessuno scioglimento del Comune di Roma per infiltrazioni mafiose, nonostante la relazione dei prefetti che per mesi hanno analizzato le carte capitoline abbia restituito un quadro amministrativo compromesso. La strada più plausibile è quella di un intervento mirato su alcuni dipartimenti capitolini e alcuni municipi, in primis il X. 

Nonostante il clamore delle nuoce rivelazioni di Salvatore Buzzi, interrogato in carcere dai pm, Renzi ha assicurato che la linea del governo non è cambiata: “Credo si tratti di una strategia processuale rispettabile da parte di alcuni imputati, ma è ovvio che queste dichiarazioni non cambieranno né il nostro approccio né la relazione del ministero dell'Interno”. Nessuna sorpresa, ha garantito Renzi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia capitale, la relazione di Alfano slitta al 27 agosto: "Nessuna sorpresa"

RomaToday è in caricamento