rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Impianti sportivi comunali: ecco svelato il nuovo regolamento

Tutti i cambiamenti previsti nel nuovo regolamento

Le tariffe, la manutenzione, le attività da realizzare. Il nuovo regolamento sugli impianti sportivi, a gennaio in votazione in Campidoglio, presenta moltissime novità. La commissione sport ci ha lavorato a lungo ed ora,  prima del necessario passaggio in aula Giulio Cesare, ha deciso di sviscerarne gli aspetti salienti.

Il meccanismo dei rinnovi

Angelo Diario, presidente della commissione sport, ha dedicato una lunga spiegazione alla proposta di regolamento che è stata depositata a fine novembre. La principale criticità che è stata riscontrata nel passato, era che non si prevedevano interventi di manutenzione. Come spiegato dal consigliere Diario, per fare in modo che gli impianti non si ammalorassero, i lavori venivano eseguiti dai concessionari, in cambio di un prolungamento della concessione stessa.

Cambierà tutto

La necessità di mantenere gli impianti in buone condizioni, ha generato un meccanismo pervero. Ha infatti comporto che una minoranza di furbetti riuscissero a prolungare all'infinito la propria concessione. Per correre ai ripari, "col nuovo regolamento cambierà tutto – ha promesso Diario – perchè i lavori saranno realizzati in base a un piano economico finanziario, che terrà conto del ciclo di vita degli impianti". E per consentire di eseguire la manutenzione, è previsto che si ricorra a finanziamenti diretti dell'amministrazione oppure al permesso di svolgere attività commerciali, che in qualche modo garantiscano l'equilibrio economico dell'operazione.

No al cambio con attività più redditizie

C'è un altro aspetto che ha meritato una particolare sottolineatura: l'impossibilità di mutare, durante la concessione, le attività previste all'interno di una struttura. "Non sarà più possibile che un impianto dedito al tiro con l'arco, com'è effettivamente successo, venga utilizzato per svolgere il campionato nazionale di paddle. E neppure che un campo di calcio venga trasformato in più redditizi campi da calcetto". Con altrettanta efficacia Diario ha rimarcato che "non sarà più possibile aumentare le tariffe" e per quanto riguarda gli abbattimenti dei canoni di locazione, ci saranno solo in presenza di particolari ed "innovative condizioni". Tra queste la previsione di postazioni di bike o car sharing. L'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. L'area in cui l'impianto è dislocato, in modo da garantire sconti sulle strutture più periferiche e per quelle che svolgano attività differenti da quelle che non siano già presenti sul territorio. Tanti cambiamenti, in definitiva, che attendono solo di essere ratificati dall'assemblea capitolina. Subito dopo le feste. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianti sportivi comunali: ecco svelato il nuovo regolamento

RomaToday è in caricamento