rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Politica

Regione, il Pd punta alle commissioni di garanzia: è quasi rottura con Italia Viva

Secondo indiscrezioni che trovano conferme, saranno Marta Bonafoni ed Enrico Panunzi a presiedere Trasparenza e Vigilanza. Tidei e Nobili smaniano, già fuori dall'ufficio di presidenza

Fuori dall'ufficio di presidenza, ora (forse) anche dalla guida delle commissioni di garanzia riservate alle opposizioni. Italia Viva sta avendo vita dura in questo inizio di legislatura regionale, nonostante l'ottimo risultato del partito di Matteo Renzi nel Lazio con l'ingresso alla Pisana di Marietta Tidei e Luciano Nobili. E il malumore di queste ore potrebbe tracimare in una rottura con il Pd e il resto della coalizione di centrosinistra. 

Pd pigliatutto: punta anche le commissioni di garanzia

Come è noto, le commissioni "vigilanza sul pluralismo dell'informazione" e "trasparenza" sono riservate alle forze di opposizione. E a quanto pare saranno il Pd e i suoi alleati più di sinistra a ottenere la nomina delle presidenze: Enrico Panunzi del Pd per la prima, Marta Bonafoni della Civica D'Amato per la seconda. Sostanzialmente due caselle per il partito di Elly Schlein, con Bonafoni che si appresterebbe ad entrare nella segreteria nazionale. 

Italia Viva fuori dall'ufficio di presidenza comincia ad agitarsi

Come spiega l'agenzia Dire, informazione che trova conferme anche da parte di RomaToday, questa scelta sembra molto probabile. Una prospettiva inaccettabile per Italia Viva, che già ha dovuto masticare amaro l'esclusione dall'ufficio di presidenza, dove siedono invece Daniele Leodori del Pd e Mario Novelli del M5S. "Non è il momento di fare dichiarazioni" spiegano al nostro giornale dallo staff della consigliera Tidei. Ma l'aria è pesante e il consiglio regionale previsto per martedì 28 marzo alle 11 potrebbe sancire una rottura tra Pd e Italia Viva. 

Marotta (Verdi-Sinistra) in pole per la commissione speciale Expo

La situazione dei Verdi-Sinistra, che in consiglio annoverano lo smerigliano Claudio Marotta, invece dovrebbe risolversi nei prossimi mesi. Con l'istituzione, prima dell'assestamento di bilancio, di due commissioni speciali che ricalcano quelle comunali (Giubileo 2025 ed Expo 2030) ci sarebbe posto anche per la sinistra alleata del Pd, con Marotta che - secondo le indiscrezioni della Dire - dovrebbe essere indicato per quella Expo. 

Regione Lazio, Rocca nomina una commissione speciale per approvare in fretta il bilancio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, il Pd punta alle commissioni di garanzia: è quasi rottura con Italia Viva

RomaToday è in caricamento