Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica Garbatella / Via Rosa Raimondi Garibaldi

Regione Lazio, in arrivo 178 nuovi medici di famiglia

Con un bando pubblicato lo scorso giugno, la Regione apre le porte a nuovi medici di famiglia. Andranno a coprire le zone che non riescono a rispettare il rapporto di un camice bianco ogni mille abitanti

Sono 43 soltanto nella città di Roma i nuovi medici di famiglia a cui verrà riconosciuto un posto stabile. Ma complessivamente nel Lazio sono centosettantotto. Questo è l’obiettivo che ha raggiunto la Regione, in ossequio all’intenzione di avere un medico ogni mille abitanti. Per tale ragione sono state individuate le aree carenti, in modo da colmare gli squilibri ravvisati nel territorio.

La distribuzione dei restanti medici

Nell’ambito dei 178 nuovi medici, 16 saranno destinati al Comune di Fiumicino, Nella fascia compresa tra Civitavecchia ed i comuni della fascia Tiberina, le posizioni saranno 15, nell’Asl di Tivoli ben 25. Ai Castelli le opportunità di lavoro per i medici di famiglia sono 40. Altri 10 andranno alla provincia di Viterbo e 29 in quella di Latina. Frosinone e Rieti sono invece risultate già bene coperte. Nel territorio del Comune di Fiumicino invece ben 16 saranno i nuovi medici. Nel territorio della Roma 4 (da Civitavecchia ai comuni della fascia Tiberina), le posizioni vacanti sono 15, nei comuni della Asl di Tivoli sono 25. Nell’area dei Castelli invece le opportunità di lavoro per medici di famiglia sono 40. Infine le province: in quella di Viterbo i medici di base mancanti sono 10, nei comuni di Latina invece 29. Nelle province di Frosinone e Rieti il rapporto ottimale non presenta criticità e dunque non vi sono posti messi a bando. 

Le novità sul corso di formazione specifica in Medicina Generale

C’è un’altra novità che riguarda il settore sanitario laziale. La Regione ha infatti deciso di integrare i termini del bando per  il Corso di Formazione specifica in Medicina Generale, nel triennio 2017-2020. Vi potranno essere ammessi anche i candidati che non hanno ancora i requisiti dell’ammissione  e dell’iscrizione all’albo. A condizione però che li abbiano entro la data di inizio del corso di formazione. Per costoro, i termini per la presentazione della domanda scadono il 28 agosto 2017. Non deve ripresentare la domanda chi, essendo già in possesso di tutti i requisiti, lo avesse già fatto entro il termine dell’8 di giugno.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lazio, in arrivo 178 nuovi medici di famiglia

RomaToday è in caricamento