Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Università, dalla Regione borse di studio umanitarie per studenti afgani bloccati all’estero

Una delibera stanzierà i fondi necessari a riportare gli studenti afgani nelle Università del Lazio: "Misura di civiltà per affermare diritto allo studio"

La Regione Lazio è a fianco di studentesse e studenti afgani e a favore del loro diritto allo studio e sta lavorando per permettere alle varie decine di giovani del Paese dell’Asia Centrale, iscritti negli atenei laziali e che hanno difficoltà a raggiungere il territorio italiano e hanno problemi economici, di ritornare a sedersi nelle aule universitarie.

Regione Lazio, borse di studio umanitarie per studenti afgani

“Il Lazio è da sempre una terra di accoglienza che non si è mai tirata indietro quando c’era da fare la propria parte per aiutare persone in difficoltà e anche di fronte agli enormi problemi che hanno decine di giovani afgani iscritti nelle università del nostro territorio abbiamo deciso, come Regione, di fare la nostra parte” - ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

La Pisana è al lavoro, assieme agli atenei laziali e a DiSCo, l’Ente regionale per il diritto allo studio, per individuare l’esatto numero delle studentesse e degli studenti afgani, immatricolati nel Lazio, che sono rimasti bloccati all’estero e che hanno bisogno di aiuto per poter arrivare in Italia e riuscire a riprendere gli studi qui.

Una delibera per aiutare gli studenti afgani a tornare all'Univeristà

“Fatto questo, nei prossimi giorni, approveremo una delibera di Giunta che stanzierà dei fondi con i quali potremo erogare borse di studio umanitarie in favore di queste studentesse e studenti, permettendo loro di comprare un biglietto aereo e avere mezzi di sostentamento e un alloggio. Nient’altro - ha sottolineato Zingaretti - che una misura di civiltà, per affermare in modo concreto il diritto di ogni essere umano all’istruzione e allo studio.”
 
“Siamo pienamente impegnati ad affermare l’importanza della tutela della vita umana e del diritto di ogni persona di viverla con dignità ma vogliamo fare ancora di più” – ha detto l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli, al fianco dell’Università La Sapienza di Roma nello Spazio Rossellini per l’evento organizzato nel quadro dell’iniziativa AssK (Afghan Students Seek Knowledge), a favore del diritto allo studio delle studentesse e degli studenti afgani. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, dalla Regione borse di studio umanitarie per studenti afgani bloccati all’estero

RomaToday è in caricamento