rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Slitta l'interrogatorio della Raggi: chiesto e ottenuto un rinvio

La sindaca dovrebbe recarsi in procura entro la fine della prossima settimana ha fatto sapere il legale Alessandro Mancori

Virginia Raggi domani non si presenterà in Procura come previsto. Lo ha reso noto l'avvocato della sindaca, Alessandro Mancori, il quale ha chiesto e ottenuto un rinvio. Raggi andrà in procura probabilmente entro la fine della prossima settimana, ha fatto sapere il legale. Slitta quindi l'atteso interrogatorio della sindaca, indagata per abuso d'ufficio e falso nell'inchiesta sulla nomina di Renato Marra, fratello di Raffaele Marra, ex capo del personale attualmente in carcere. Non resi noti i motivi che hanno spinto il legale a chiedere un rinvio dell'interrogatorio. 

Si allungano quindi i tempi per comprendere la piega di una vicenda attorno alla quale si susseguono le rivelazioni a mezzo stampa e le ricostruzioni in merito alle tattiche per rafforzare o destituire la Raggi stessa. Le ultime rivelazioni sono quelle relative alle chat nelle quali la sindaca attacca pensatemente Roberta Lombardi: "Lei è proprio l'ultima da cui accetto lezioni di moralità. Da quella poco di buono che ha fatto passare la baby sitter come assistente parlamentare, facendola pagare con i soldi dei cittadini".

La deputata mantiene il silenzio, ma attorno a lei si starebbe compattando una fronda sempre più consistente di pentastellati anti Raggi. 

E un altro fronte è quello relativo ad un altro contenuto delle chat. "Mi hanno imposto questa Muraro  è legata a un sistema di potere, sono molto preoccupata", scrive Raggi in una conversazione rivelata da Il Messaggero nella giornata di ieri. Chi e per quale motivo abbia imposto l'ex assessora all'Ambiente al momento non è ancora chiaro, ma apre un fronte non di poco conto. Infatti la sindaca ha sempre sostenuto di avere la massima fiducia in Paola Muraro, difendendola fino all'ultimo, fino alle inevitabili dimissioni per il sopraggiunto e più volte annunciato avviso di garanzia. L'ennesima menzogna raccontata ai cittadini romani di cui non dovrà dare conto in Procura, ma che forse meriterebbe un po' di trasparenza in più. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slitta l'interrogatorio della Raggi: chiesto e ottenuto un rinvio

RomaToday è in caricamento