menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arena di Nimes scambiata per il Colosseo: lo staff di Raggi si scusa. Il web scatenato contro la sindaca

"Virginia, ci dispiace", in un messaggio apparso sul profilo della prima cittadina. Intanto su twitter piovono sfottò su Virginia Raggi

L'arena di Nimes scambiata per il Colosseo è stata ieri protagonista sul web e sui social. Virginia Raggi è finita al centro di sfottò di ogni tipo, soprattutto su twitter e le opposizioni si sono scatenate in dichiarazioni di ogni tipo. Quando la viralità chiama, la comunicazione della prima cittadina non può ignorare. Così, dopo una mattinata trascorsa a provare a tamponare l'incidente, nel pomeriggio la scelta di utilizzare il profilo della sindaca per far parlare lo staff e svelare quanto tutti sapevano, ma che, evidentemente, era necessario ribadire. 

Lo staff si scusa

Il video e il post non sono stati confezionati dalla sindaca. "Ogni pretesto è valido per buttare fango su Virginia Raggi", è l'esordio dello staff.  "Stavolta proviamo a discolparla: non è lei la colpevole. Siamo noi. Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato un post con un video della Ryder Cup Europe per rilanciare la Ryder Cup che si terrà a Roma e Guidonia nel 2023: tra le immagini del video c'erano anche quelle della arena di Nimes, in Francia, inserite erroneamente al posto di quelle del Colosseo di Roma. Il video lo abbiamo ripreso dai canali della Federgolf ed era stato rilanciato in precedenza anche da numerosi media nazionali e internazionali. Ovviamente è stato un nostro errore non verificare bene prima di metterlo online. Non abbiamo posto la dovuta attenzione. Virginia, ci dispiace". 

La federazione italiana golf

In parallelo la Federazione italiana Golf, sempre su facebook, scriveva: "La Ryder Cup Europe nei giorni scorsi ha realizzato e pubblicato sui propri canali ufficiali un video promozionale riguardante la Ryder Cup 2023, in programma al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio (Roma), per la prima volta in Italia. Il filmato riportava al suo interno una immagine errata. Pertanto il video è stato modificato dalla stessa Ryder Cup Europe". 

Cosa è successo

Cosa è successo era in realtà chiaro da subito. Un errore, banale, come capitano spesso. Il video, una pillola domenicale sul profilo della sindaca, era un estratto dai 5 minuti della federazione italiana golf. Tra le tante immagini lo sfortunato videomaker dello staff della sindaca è inciampato sull'arena di Nimes, in Francia. E chi ha poi approvato il video e ancora chi l'ha inserito non si è accorto dell'errore. A metterci la faccia la sindaca, la prima cittadina, che in termini d'immagine che, come accade in situazioni del genere, è quella che ha pagato il prezzo più alto. 

Gli sfottò su twitter 

La sindaca per tutta la giornata di ieri, ma ancora oggi, si è trasformata in un hashtag di tendenza. #raggi accompagna foto di monumenti simbolici delle città più varie con le attribuzioni più varie. Così il mare dei caraibi diventa un modo per dire che "per Ostia sarà un'estate di rinascita". E ancora: la statua di Rio diventa la madonnina di Monte Mario. O la piramide davanti al Louvre la Piramide Cestia. Capitol hill diventa il Campidoglio romano. E via dicendo. Per ridere, ma anche un po' per capire i rischi di una propaganda, basta andare su twitter e seguire l'hashtag #raggi. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento