Assemblea dei costruttori, un anno dopo Raggi c'è: "Puntiamo sulla rigenerazione urbana"

L'anno scorso assente, quest'anno arriva e annuncia: "Firmata delibera per il Print Pietralata"

foto Agenzia Dire

Virginia Raggi e i costruttori, storia di un rapporto difficile per non dire impossibile. Lo scorso anno, all'assemblea dell'Acer, associazione di categoria, la sindaca non si presentò. Erano i giorni del no alle Olimpiadi e nella tana del lupo (per il M5s) mandò l'allora assessore Paolo Berdini. Fu bocciatura, ovviamente. Un anno dopo la sindaca ha provato a giocare la carta a sorpresa. Così, consapevole dei possibili appunti e dei rimproveri, la sindaca si è presentata con un annuncio concreto.

Dopo aver ascoltato la relazione del presidente Nicolò Rebecchini, incentrata tra le altre cose sull'idea di rigenerazione urbana, la sindaca è a sua volta intervenuta spiega: "La nuova legge sulla Rigenerazione Urbana è un provvedimento importante, soprattutto laddove restituisce ai Comuni il ruolo di programmazione e indirizzo per la trasformazione di aree in cui le funzioni originarie degli edifici non hanno piu' ragione di essere nella città di oggi. A tal proposito voglio dare una notizia: accogliendo la sfida del presidente Rebecchini, posso annunciare che è stata firmata dall'assessore, oggi stesso, la delibera per il Print di Pietralata".

L'assessore Luca Montuori, sulla falsariga dell'annuncio della Raggi, ha quindi aggiunto: "Questa amministrazione continua ad andare avanti definendo con chiarezza gli obiettivi pubblici intorno a cui si sviluppano i progetti e le linee di interesse per la collettività e in questa ridefinizione l'urbanistica torna ad avere un ruolo fondamentale ma con una visione diversa rispetto al passato: dettando le regole a tutela del territorio e dei cittadini e non divenendo più merce di scambio. Vogliamo riprendere in mano la regia dell'attuazione delle periferie".

Si sblocca così uno dei programmi da tempo in sospeso in città. Poco prima il presidente Rebecchini aveva aperto l'assemblea incalzando le istituzioni. "Non si esce dalla crisi senza innovazione. Non si torna al passato e dobbiamo essere capaci di mutare strategie per adeguarci alle nuove sfide. Siamo pienamente consapevoli che il futuro e' rappresentato dalla rigenerazione urbana sostenibile. E' un tema vasto e complesso, un obiettivo sul quale tutti concordano, ma i passi concreti sono stati, fino ad oggi, assai limitati". 

"Per rigenerazione urbana- spiega Rebecchini- s'intende un processo generale di rinascita dell'habitat sociale, una rivitalizzazione del territorio che vada ben oltre gli aspetti urbanisti co-edilizi o di infrastrutturazione. Abbiamo accolto con favore la recente legge regionale che fornisce ai comuni strumenti per realizzare concretamente questi interventi. E' la giusta scintilla che dovra' ora far accendere i fuochi delle fasi attuative. Ma non basta: per poter avviare progetti di rigenerazione è necessaria una politica mirata, a cominciare da quella del Governo, che sostenga i programmi di riqualificazione con la dichiarazione di pubblica utilità, necessaria a salvaguardare l'interesse pubblico rispetto a quello dei singoli. Servono inoltre incentivi e disincentivi, fiscali e non, procedure snelle, la rivisitazione di norme ormai obsolete, che rappresentano un forte ostacolo sul percorso della rigenerazione". 

Raggi proprio sulla rigenerazione urbana fonda la sua idea di urbanistica: "La nostra idea di città va in una direzione ben precisa: quella della rigenerazione urbana. Dobbiamo individuare strategie per evitare che diritti edificatori acquisiti continuino a far espandere la città, cercando di capire come possano essere riconosciuti all'interno piani di completamento invece che all'interno di nuove aree di espansione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente Rebecchini ha anche augurato che "una nuova questione romana sia assunta come priorità nei programmi di tutte le forze politiche che si accingono alla competizione elettorale nazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento