Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

I radicali attaccano la Polverini: “Ci ha raccontato favole”

Emma Bonino, Giuseppe Rossodivita e Rocco Berardo chiedono la convocazione di un consiglio straordinario per chiedere cosa intende fare la Regione Lazio su sanità e fiscalità

Emma Bonino, Giuseppe Rossodivita e Rocco Berardo hanno chiesto la convocazione di un Consiglio straordinario insieme al gruppo del Pd e agli altri gruppi di opposizione per discutere i provvedimenti in materia di fiscalità e sanità che la Presidente Polverini sta per assumere. Secondo gli esponenti del Partito Radicale la governatrice della Regione Lazio durante la campagna elettorale avrebbe raccontato agli elettori, con la complicità del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, soltanto favole e dunque le promesse fatte sarebbero soltanto bugie.

Gli esponenti del Partito Radicale in particolare ricordano ai cittadini che durante gli ultimi giorni della campagna elettorale la candidata del Pdl alla guida della Regione aveva promesso che nei primi 100 giorni del suo governo avrebbe diminuito la porzione incrementale della base imponibile dell'Irap e dell'Irpef dell'1%, messo in campo risposte per risolvere l'emergenza abitativa e riorganizzato la sanità, senza il taglio di neppure un posto letto".

Spiegano in una nota Bonino, Rossodiva e Berardo: "La nomina a commissario ad acta della sanità non ha offerto alcuna possibilità di rinegoziazione del piano di rientro e con la manovra di Tremonti il taglio di Irap ed Irpef è evidentemente cosa impossibile così come il taglio di posti letto appare inevitabile".


"Le favole ora sono finite - continua la nota - ed il suo consenso, guadagnato a suon di false promesse, rende il suo governo fragile". "La giunta nominata - concludono i radicali - non senza fatica, solo l'ultimo giorno utile, con due sole donne, è inoltre esposta alle pretese dell'Udc che condizionano la maggioranza in consiglio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I radicali attaccano la Polverini: “Ci ha raccontato favole”

RomaToday è in caricamento