Politica

Sindacati e racket delle case popolari, Unione Inquilini querela Federica Angeli

Silvia Paoluzzi, segretaria del sindacato romano, ha spiegato: "Si tratta di accuse pesanti dalle quali la sindaca e l'assessora Vivarelli non hanno mai preso chiara distanza"

Alcuni sindacati "hanno gestito il racket delle case popolari prendendo soldi per occupazioni abusive in combutta con le mafie locali". Queste parole della delegata della sindaca per le periferie, Federica Angeli, già oggetto di dure polemiche da parte dei sindacati e anche di una commissione capitolina Trasparenza, ora costeranno alla giornalista anche una querela. A presentarla è stato il sindacato Unione Inquilini di Roma: "Si tratta di accuse pesanti dalle quali la sindaca Virginia Raggi e tantomeno l'assessora Valentina Vivarelli, proprio ieri a confronto con i sindacati sulle deleghe, non hanno mai preso chiara distanza", ha dichiarato Silvia Paoluzzi, segretaria di Unione Inquilini di Roma

Le parole di Angeli erano un commento a un altro post su Facebook con il quale l’assessora Vivarelli, annunciava la possibilità per gli inquilini degli alloggi popolari di disdire la delega ai sindacati tramite domanda online. Un’operazione annunciata come una novità anche se, fino a quel momento, era già possibile effettuarla tramite raccomandata. Scriveva Angeli: "Voglio rassicurare le centinaia di persone che ci stanno scrivendo: i sindacati non verranno a sapere i nominativi di chi darà disdetta. Quindi procedere pure in estrema serenità", ha scritto ancora. 

"Proprio dall'incontro di ieri con l'assessora", continua Paoluzzi, "si è evinto quanto l'uscita sulle deleghe sindacali sia stata puramente propagandistica, infatti della procedura sottoscritta nell'accordo del 2002 nulla è cambiato. Semplicemente si è cercato di infangare il nome di quei sindacati che da decenni offrono supporto, questo sì reale nelle periferie. Soprattutto in questo periodo di profonda sofferenza per tanti cittadini che a seguito della crisi economica sono completamente ignorati dalle istituzioni".

Per Paoluzzi, "l'assessora alle politiche abitative infatti invece di occuparsi dei contributi affitto ancora non erogati, buoni casa fermi sulle scrivanie dei dirigenti, di graduatorie Erp bloccate, di assegnare e aumentare le case popolari, ovvero dei problemi reali delle persone, pensa bene di attaccare i sindacati che alla faccia della trasparenza sono stati ben poco ascoltati nonostante le continue richieste di confronto e proposte". 

federica angeli post contro sindacati-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati e racket delle case popolari, Unione Inquilini querela Federica Angeli

RomaToday è in caricamento