menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Ater avvia attività di sanificazione nelle parti comuni dei palazzi

Il direttore generale Napoletano: "Partiremo dai lotti più popolosi ed a rischio fino a coprirli tutti"

Ater ha messo in campo un piano di pulizie straordinarie per sanificare gli spazi comuni dei complessi di case popolari di sua proprietà. Da Torre Vecchia a Corviale, da Tor Sapenza a Val Melaina nei prossimi giorni gli spazi comuni, gli ascensori, le scale e gli androni saranno oggetto di “una serie di azioni volte a minimizzare i rischi del contagio”, si legge in una comunicazione che l’azienda sta recapitando a tutti gli inquilini.

In cime alla lista ci sono le cabine degli ascensori che per le loro caratteristiche, dalle bottoniere alle maniglie fino a tutto l’ambiente, sono “in assoluto il luogo più pericoloso per il contagio da Coronavirus”. Tre imprese di manutenzione sono già state allertate da Ater per mettere in campo attività di sanificazione “settimanali”.

Ci sono poi le scale condominiali e gli androni dove corrimano, maniglie e portoni sono le parti che si possono riempire più facilmente di virus. Anche qui, l’impresa dovrebbe agire con “prodotti atossici per l'umano e persistenti sulle superfici”. Infine i luoghi di accesso agli androni condominiali, in particolare Corviale, Laurentino e Tor Bella Monaca. “In questi casi settimalmente si procederà ad irrorare le zone con disinfestanti a base di cloro ed alcool al fine anche qui di minimizzare la persistenza del virus sulle superfici”.

Il cronoprogramma vede in cima alla lista i palazzi con una più alta densità di inquilini e continuerà poi via via in tutti gli altri. In cime alla lista c'è il lotto 1 del gruppo I a Torrevecchia dove vivono 1446 persone, poi Corviale, lotto 1-2-3, Gruppo Sud con 1340 inquilini. E ancora. Tor Sapienza, lotto unico, 1146 residenti; Tor De Schiavi 1133 e Serpentara, gruppo I, lotto 1, 1032. “Tutta l'attività sarà preceduta dall'apposizione di avvisi per la popolazone nei quali la nostra azienda potrà anche sollecitare una maggiore consapevolezza della popolazione stessa”. 

Il direttore generale di Ater Roma, Andrea Napoletano, commenta così: “Da oggi Ater Roma inizierà a sanitizzare con disinfettanti virucidi tutte le parti comuni dei suoi immobili residenziali (corpi scala, androni, cabine ascensori). Proveremo a dare il nostro contributo per coprire tutti gli immobili e le 120 mila persone che ci vivono nel minor tempo possibile. Partiremo dai lotti più popolosi ed a rischio fino a coprirli tutti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento