menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pulizie mezzi Atac, cambia l’appalto: per 43 lavoratori orario e stipendio dimezzati

Per i dipendenti in appalto che si occupano di pulizia e sanificazione degli autobus taglio di 1900 ore. I sindacati: “Azienda ha responsabilità solidale e sociale” 

Taglio dell’orario di lavoro e di conseguenza dello stipendio, proprio in piena pandemia. E’ il destino al quale, in seguito al cambio nella gestione del servizio, vanno incontro alcuni addetti alla pulizia e alla sanificazione dei mezzi Atac: 43 in tutto i lavoratori in appalto coinvolti. 

Pulizie mezzi Atac: per lavoratori dimezzati orario e stipendio

Dopo la mobilitazione i sindacati sono riusciti, nei giorni scorsi, a ottenere garanzie per 15 lavoratori  a rischio del deposito di Tor Sapienza: quelli che pur avendo garantito il servizio attraverso 480 ore settimanali erano rimasti fuori dal capitolato di gara. “Ma restano fortissime criticità per 43 dipendenti dei depositi di Porta Maggiore e Prenestina, che subiranno il 40% del taglio dell’orario di lavoro – 1900 ore – e di conseguenza vedranno ridotto drasticamente il loro stipendio” - hanno scritto in una nota Filcams-CGIL Roma Lazio, Fisascat-CISL di Roma Capitale e Rieti e Uil Trasporti di Roma e Lazio. “Una situazione inaccettabile e peraltro paradossale, dato che in piena pandemia la sanificazione dei mezzi è più che mai importante”. Ieri mattina il presidio, nel pieno rispetto delle misure anti contagio, di fronte alla Direzione generale di Atac, in via Prenestina. 

Sindacati in protesta sotto la sede di Atac

“La responsabilità solidale che è in carico ad Atac, in qualità di committente, e quella sociale, che una società partecipata dovrebbe avere a maggior ragione per l'utilizzo di risorse pubbliche, sono un piccolo particolare ignorato completamente dall'azienda” - incalzano i sindacati. I rappresentanti dei lavoratori esigono chiarezza, tante le domande alle quali chiedono una risposta urgente. “Perché è stata aggiudicata una gara per le pulizie ad un prezzo superiore alla precedente con un'offerta tecnica che prevede 1900 ore di lavoro in meno? La necessità di garantire l'occupazione e la corretta sanificazione dei mezzi nel bel mezzo di una pandemia per Atac - attaccano Cgil, Cisl e Uil - non sono una preoccupazione. Perché per la vigilanza nelle stazioni profonde si conferisce un servizio senza bando e si lasciano a casa 15 lavoratori?” 

I sindacati incalzano Atac: “Non si può disinvestire su pulizia”

“E’ completamente miope disinvestire su pulizia e sanificazione, ed è al tempo stesso inaccettabile che il prezzo della situazione sia scaricato sulle spalle dei lavoratori che fino ad oggi - ricordano i sindacati - sono stati in prima linea, e che in una situazione socio-economica già critica, adesso dovranno vivere con poco più di metà del loro stipendio”.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento