Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Latte, Birindelli: "In tempi rapidi accordo su prezzo"

L'assessore regionale alle Politiche agricole, Angela Birindelli, risponde alle proteste degli allevatori del settore ovicaprino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

“La Regione Lazio è vicina al mondo degli allevatori, e mira a trovare in tempi rapidi un accordo sul prezzo del latte". E' quanto dichiara Angela Birindelli, assessore alle Politiche agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali della Regione Lazio, accogliendo in Regione una delegazione degli allevatori del settore ovicaprino e i rappresentanti delle associazioni di categoria che, pur riconoscendo l'importante lavoro di mediazione messo in campo dall'assessorato, da questa mattina stanno protestando nei confronti degli industriali per il mancato accordo sul prezzo del latte.

"La Regione – aggiunge l'assessore - in un tavolo di filiera ha già presentato agli allevatori ed agli industriali del settore un programma di sostegno e di rilancio dell'intero comparto che prevede risorse importanti, con l'obiettivo di ristrutturare dal punto di vista qualitativo l'intera filiera ovicaprina del Lazio e rilanciare un settore storico dell'agricoltura regionale. A fronte di questo programma – dice Birindelli -, occorre stabilire degli accordi precisi, coerenti con l'impegno mostrato dall'assessorato, che includono anche la definizione di un prezzo base del latte". Tra le iniziative del programma già avviate dalla Regione ha riscontrato grande attenzione la misura per il miglioramento del benessere animale, con ben 1264 domande ricevute dagli uffici regionali ed una richiesta di oltre 11 milioni di aiuti".

"Secondo i dati forniti da Agea, beneficeranno della misura circa 300mila ovini, il 50% dei capi presenti nel Lazio. "Tutti i soggetti interessati al rilancio del settore - conclude Birindelli - devono mostrare serietà e senso di responsabilità e assumersi i rischi d'impresa di un percorso condiviso che oramai non è più procrastinabile se si vogliono dare risposte e prospettive future alla filiera ovicaprina del Lazio, oggi in grave difficoltà. Alla luce dell'incontro di oggi – conclude l'assessore - convocherò in tempi brevi il tavolo di filiera per verificare la disponibilità dei soggetti interessati e trovare un accordo congiunto per il bene del settore zootecnico del Lazio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latte, Birindelli: "In tempi rapidi accordo su prezzo"

RomaToday è in caricamento