rotate-mobile
Politica

La protesta dei precari Atac, in 200 con contratto in scadenza. Il Comune: “Pronti ad assumere”

Mobilitazione dei sindacati sotto il Campidoglio: “Senza autisti servizio rischia di fermarsi”. Replica l’assessore Calabrese: “Oggi delibera per stabilizzazione in Giunta”

I sindacati pressano il Comune per la stabilizzazione dei precari Atac, circa 200 tra autisti e operai con contratto a tempo determinato in scadenza. L’assunzione promessa è in ritardo, così lavoratori e sindacati preparano la protesta in Campidoglio. 

Precari Atac, protesta in Campidoglio

“Dopo aver scelto il concordato preventivo, lo si affossa, e la giunta Raggi spinge la più grande azienda di trasporto pubblico d’Europa verso il fallimento: senza autisti non è possibile assicurare i chilometri da percorrere che servono a rispettare il Contratto di Servizio. Per formare un conducente - scrivono Cgil di Roma e del Lazio e la Filt Cgil di Roma e del Lazio unitariamente alle federazioni del settore - servono mesi di pratica, risorse da spendere, affiancamenti: tempi lunghi e costi alti; non stabilizzare autisti assunti a tempo determinato è una follia, soprattutto in una città con i problemi di mobilità che ha Roma.  Gli accordi sindacali sono disattesi, i confronti richiesti con forza sono negati, i lavoratori sono senza lavoro ben sapendo che di loro c’è un gran bisogno e in tutta questa crisi non si affronta il problema con la facile soluzione possibile: fare un passaggio in aula per stabilizzare 200 lavoratori. Si professano contrari alla privatizzazione di Atac ma - attaccano i sindacati - non mettono in pratica le azioni necessarie per metterla in sicurezza.Non permetteremo mai che un settore così importante passi in mano privata”.

Da qui l’appuntamento lanciato per oggi 6 agosto alle ore 15 sotto Palazzo Senatorio “per supportare la lotta dei conducenti licenziati e per pretendere di uscire dall’emergenza continua che colpisce tutte le società partecipate, i loro lavoratori ed i cittadini che non ricevono i servizi a cui hanno diritto”.

“Non stabilizzare questi lavoratori è una decisione autolesionista e significa acuire le criticità dell'azienda e fornire un servizio di mobilità estremamente insufficiente per Roma. La giunta Raggi si prende con questa decisione la responsabilità di portare al fallimento la più grande azienda di trasporto pubblico d’Europa. Senza autisti i bus restano fermi e i cittadini a piedi” - commentano la consigliera del Pd capitolino, Ilaria Piccolo, e il capogruppo dem Giulio Pelonzi, sollecitando il Campidoglio a rispettare gli accordi sindacali e stabilizzare i 200 precari dell’Atac. 

Il Campidoglio promette la stabilizzazione

Il Comune però si dice pronto. “La delibera per le stabilizzazioni andrà in Giunta”, proprio oggi in concomitanza con la protesta sotto al Marco Aurelio. A rassicurare sulla sorte dei conducenti l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese: “All'inizio di questo iter avevamo chiesto ai sindacati la collaborazione nel concedere una proroga di soli 3 mesi invece di un anno, ma i rappresentanti dei lavoratori hanno fatto un'altra scelta, che per l'azienda ha comportato solo uno sperpero di risorse. Nonostante questo gli uffici di Roma Capitale hanno garantito la chiusura dell'istruttoria in modo da far procedere l'azienda a stabilizzare i contratti a tempo determinato. Quello che ci interessa sono i dipendenti e lo abbiamo dimostrato ancora una volta.  Può succedere di avere necessità di un tempo maggiore per tutelare al massimo i propri autisti e operai, perché se oggi Atac sta dimostrando di poter camminare con le proprie gambe è soprattutto grazie a loro. Insieme a loro abbiamo salvato l’azienda di trasporto pubblico di Roma dal fallimento, tutelando 12mila posti di lavoro e famiglie. La delibera - ha sottolineato l’assessore - sarà solo un altro passo del risanamento dell'azienda, prima del nostro arrivo spolpata e lasciata con oltre 1,3 miliardi di debiti”. Poi la stoccata sull’atteggiamento di sindacati e Pd: “La solita politica d'apparato, e veramente poco, nei fatti, a tutela dei lavoratori”. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta dei precari Atac, in 200 con contratto in scadenza. Il Comune: “Pronti ad assumere”

RomaToday è in caricamento