menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La manifestazione in Campidoglio

La manifestazione in Campidoglio

Multiservizi, genitori di nidi e materne contro il Campidoglio: "Bambini non devono pagare disservizi"

L'associazione Genima in piazza oggi a fianco dei lavoratori per la maxi protesta indetta da Cgil, Cisl e Uil

Nidi e materne chiusi per sciopero. Oggi tra i servizi interessati dalla protesta dei dipendenti delle partecipate di Roma Capitale ci sono anche le scuole comunali. In piazza i lavoratori di Roma Multiservizi, la controllata del Campidoglio che si occupa di pulizie, bidellaggio, cura del verde e mensa nelle scuola della città. E a loro fianco anche i genitori. Riuniti nell'associazione Genima, tante mamme e papà hanno solidarizzato con i lavoratori. 

"Dal 15 ottobre" sottolinea Genima, "abbiamo ricevuto decine di segnalazioni da genitori di tutti i Municipi su disservizi, in merito a chiusure anticipate alle 13 o alle 14, nidi chiusi, carenze gravi sul servizio di refezione scolastica con poco cibo per i bambini o malfunzionamenti delle cucine in scuole dell'infanzia". Già, i problemi legati alle assenze dei dipendenti Multiservizi vanno oltre lo sciopero di oggi. "Nell'assemblea del 21 ottobre abbiamo parlato con dei lavoratori ed è emerso che dopo il servizio tv de Le Iene, il Comune di Roma ha bloccato parte dei pagamenti alla Multiservizi e quest'ultima, per mancanza di liquidità, ha parzialmente pagato i lavoratori che, per protesta, stanno lavorando le loro ore previste dal parametro e non stanno facendo più gli straordinari, che sono oramai indispensabili per coprire l'intero sevizio"

"Riteniamo che i problemi amministrativi e gestionali tra il Comune e una società partecipata dal Comune stesso non debbano pagarli le famiglie, i lavoratori e soprattutto i bambini, che vivono continui disservizi nella loro routine scolastica quotidiana - conclude l'associazione - il prossimo 30 ottobre Genima incontrerà l'assessore alla Scuola Mammì sul tema della refezione scolastica e ci auguriamo che si possano affrontare anche questi urgenti argomenti con spirito costruttivo e risolutivo: per i bambini, per i lavoratori, per la scuola tutta"

Nella giornata di ieri, nel quartiere Garbatella, mamme e papà sono intervenuti per pulire da soli i bagni dei bambini alla materna La Casa dei Bimbi. Un episodio che ha fatto scalpore, sul quale si è espresso anche il capogruppo di Fratelli d'Italia Andrea De Priamo: "Disastro di Raggi, presenteremo un'interrogazione urgente". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento