rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Politica Centro Storico

Multiservizi, sit-in alla Prefettura: "Stop al bando, intervenga il Governo"

La mobilitazione è stata indetta unitariamente da Cgil, Cisl e Uil: "Il nuovo bando di gara a cinque lotti per l'affidamento dei servizi scolastici non garantisce l'occupazione"

Non si arresta la protesta dei lavoratori della Roma Multiservizi. Questa mattina un gruppo di dipendenti si è radunato davanti alla Prefettura in piazza Santi Apostoli per un presidio indetto unitariamente da Cgil, Cisl e Uil. “Siamo qui per incontrare il Prefetto e manifestare la nostra rabbia perché il mancato intervento del Governo nella vicenda che vede coinvolti i lavoratori di questa azienda” spiega Concetta Di Francesco, della segreteria della Filcams Cgil.

“Nonostante le nostre proteste a Montecitorio non sono arrivate risposte dal Governo”. Nel mirino c'è il bando di gara a 5 lotti per l'affidamento dei servizi nelle scuole. “Questo bando di gara non ha una clausola sociale esigibile e al cambio d'appalto si rischia di lasciare a terra morti e feriti” continua Di Francesco. “Non possiamo permetterlo. Inoltre così come è costruita non garantisce nemmeno la qualità dei servizi erogati. Vogliamo che si metta mano a quella gara e dal momento che dal Comune di Roma arriva una prudenza asfissiante chiediamo che la vertenza assuma importanza nazionale”. 

Dopo la pubblicazione del bando di gara a cinque lotti, infatti, di fronte alle proteste di lavoratori e sindacati dall'assessorato alla Scuola capitolino erano arrivate le rassicurazioni che il dialogo sarebbe continuato: “Ma non ci sono più stati incontri”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multiservizi, sit-in alla Prefettura: "Stop al bando, intervenga il Governo"

RomaToday è in caricamento