Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Trasporti, dopo il presidio in Campidoglio vertice con Atac per i lavoratori della manutenzione

Prosegue la protesta dei dipendenti della società Corpa che per la municipalizzata si occupa di recupero e manutenzione dei mezzi che si guastano per strada. "Da due mesi senza stipendio"

Un incontro tra Atac, Corpa e il sindacato Usb per trovare una soluzione ai ritardi nei versamenti alla società e, di conseguenza, degli stipendi dei suoi dipendenti. Si sono guadagnati un secondo colloquio con l'assessore alla Mobilità Linda Meleo e un appuntamento con tutti gli attori in campo i lavoratori della società che per la municipalizzata capitolina si occupa di recupero e manutenzione dei bus che si fermano per le strade cittadine a causa di guasti. Un esito che segue giorni di mobilitazione con tanto di occupazione dell'assessorato di Linda Meleo, scattato subito dopo un incontro giudicato "inconcludente", e di presidio sotto le finestre di Palazzo Senatorio, durante il quale non sono mancati momenti di tensione con i lavoratori che hanno tentato di sfondare le transenne poste 'a difesa' dell'ingresso del palazzo comunale.  

"Questa mattina abbiamo incontrato l'assessore che ci ha riconvocato domani presso la sede di Atac dove sarà presente anche Corpa. In quella sede capiremo se ci sono i presupposti per risolvere questa situazione" dichiara Fabiola Bravi dell'Usb. "Domani speriamo di arrivare ad una definizione positiva della vertenza e non solo per gli stipendi arretrati. Speriamo infatti che si arrivi ad un accordo per garantire la puntualità dei pagamenti in futuro". Si legge in una nota del sindacato: "Alla nostra richiesta di applicare la surroga per gli stipendi arretrati e a garanzia del pagamento di quelli futuri, l'azienda Atac ci risponde che intende pagare Corpa, anziché i lavoratori. Corpa si garantirebbe così nel solo mese di febbraio un'entrata di circa 1.780.000 euro, senza impegnarsi al tempestivo saldo delle retribuzioni arretrate e senza alcun impegno formale a garantire puntualità nelle erogazioni future". 

La prospettiva di una soluzione della vertenza, non fa abbassare la guardia ai lavoratori. Domani, in concomitanza con l'incontro, i lavoratori faranno sentire la propria presenza in via Prenestina. Non solo. Fino a che non verrà risolta la situazione, fanno sapere, continuerà anche il blocco delle attività che dura ormai da venerdì. 'Siamo stanchi di lavorare senza stipendio', lo striscione che campeggiava ieri sulla scala dell'Arce capitolina. Un salario che "i 140 lavoratori di Corpa non ricevono da due mesi" ha sottolineato l'Usb. 

"Ho ricevuto i lavoratori di Corpa e mi sono impegnata a verificare. A seguito di ciò la stessa Atac ha reso noto  che entro fine mese pagherà a Corpa quanto dovuto. La protesta di oggi (ieri, ndr) faccio fatica a concepirla perché da qui a fine mese Atac avrà pagato tutto" le parole dell'assessore Meleo, intervenendo ai microfoni di Radio Radio. "Capisco l'insofferenza dei lavoratori, capisco che sono arrabbiati perché in passato non sono state attese le promesse, ma stavolta non sarà così". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, dopo il presidio in Campidoglio vertice con Atac per i lavoratori della manutenzione

RomaToday è in caricamento