Il pasticciaccio della Ztl: il Comune non attiva ancora la proroga dei pass e i residenti rischiano le multe

I permessi dei cittadini sono scaduti, ma ancora il Campidoglio non ha attivato la proroga promessa

Varco Ztl (immagine d'archivio)

Ancora la proroga non è arrivata. Nell'attesa però i residenti non hanno rinnovato i permessi e ora - la beffa che si aggiunge al danno - rischiano di beccarsi una pioggia di multe. È il pasticciaccio della Ztl combinato dal Comune di Roma. I cittadini che abitano nelle zone a traffico limitato non solo aspettano ancora il risarcimento richiesto per aver pagato comunque un servizio che durante i mesi di lockdown era stato sospeso, ma al momento vengono pure sanzionati. Ma capiamo meglio cosa sta accadendo. 

I varchi che proteggono il Centro storico dalle auto sono stati riattivati nei giorni scorsi, tra le proteste dei commercianti, dopo i mesi di stop per il Coronavirus. Mesi nei quali chi paga i permessi per entrare, quindi i residenti e i negozianti delle zone interessate (circa 300 euro l'anno i primi, un migliaio i secondi)  ha continuato nei fatti a pagare il servizio nonostante non fosse attivo. A compensazione di ciò il Comune ha deciso per una proroga degli stessi permessi di sei mesi, il tempo in cui i varchi sono rimasti chiusi. La proroga però non è ancora partita e nel frattempo, aspettandola, i cittadini non hanno rinnovato i pass, per timore poi di non rientrare nel provvedimento. Cosa succede quindi? Che passando sotto gli occhi elettronici della Ztl vengono multati. 

Per il momento, come spiegato anche da Agenzia per la Mobilità all'agenzia di stampa Dire, "chi ha il pass scaduto riceverà una multa passando sotto le telecamere della Ztl". Insomma, dalle sanzioni non si scapperà. Il Comune sta cercando di correre ai ripari per minimizzare i danni e i lavori per attivare la proroga sono in corso, ma le tempistiche restano un punto interrogativo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non abbiamo più saputo nulla delle proroghe" commenta Roberto Tommassi, del comitato Campo Marzio, in prima linea nell'interlocuzione con l'amministrazione per la questione dei permessi. "Le multe ai cittadini sono solo uno dei problemi. C'è chi, per fare un altro esempio, ha cambiato auto e non sa se associare alla nuova targa il vecchio permesso scaduto o aspettare quello nuovo in proroga". Una serie di nodi da sciogliere che aspettano risposte. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento