Politica

Piazze e locali del Centro: Alemanno prolunga per 3 mesi le ordinanze

Prolungata la validità fino a marzo 2012: no alle concessioni di suolo pubblico a piazza Navona e Fontana di Trevi. Valide fino a marzo l'ordinanza "antischiamazzi" e quella che vieta i "pub crawl"

No alle concessioni di suolo pubblico per eventi e manifestazioni a piazza Navona e Fontana di Trevi, e poi ordinanza "antischiamazzi" e divieto di "pub crawl" fino a marzo 2012: il sindaco Gianni Alemanno ha prorogato per tre mesi la validità di alcune ordinanze di rilevanza pubblica, in scadenza il 31 dicembre. Il primo provvedimento fu preso dal primo cittadino della Capitale in seguito agli atti vandalici perpetrati contro la fontana del Moro e contro la Fontana di Trevi. Restano esentati dal divieto il "Mercatino di Natale e Festa della Befana" e i ritrattisti a Piazza Navona, oltre agli artisti di strada a Fontana di Trevi. Eccezioni sono previste anche per riprese cinematografiche e televisive o per eventi e manifestazioni promossi ed organizzati dall'amministrazione capitolina, in ragione della loro insita rilevanza pubblica.

Alemanno ha anche prorogato di tre mesi la validità di altre due ordinanze in scadenza il 31 dicembre. La prima è l'ordinanza "antischiamazzi" che impone tra l'altro ai gestori di esercizi pubblici di diffondere musica a porte e finestre chiuse e di assicurare la costante pulizia degli spazi pubblici concessi, pena la sanzione amministrativa di 500 euro. La seconda è quella che vieta l'organizzazione e la partecipazione ai cosiddetti "pub crawl" (una sorta di tour alcolici in diversi pub) e che colpisce gli esercizi che vi partecipano o ne favoriscono l'attuazione con la sospensione dell'attività per un periodo compreso tra 3 e 60 giorni. (fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazze e locali del Centro: Alemanno prolunga per 3 mesi le ordinanze

RomaToday è in caricamento