Politica

Centro, Alemanno proroga l'ordinanza: rimangono funghi e tavolini

I funghi e gli arredi degli esercizi commerciali del centro storico non saranno rimossi, almeno per un altro mese. Arriva infatti la proroga dell'ordinanza

I funghi e gli altri arredi del dehors nel centro storico rimangono: Alemanno firma la proroga alla sua ordinanza per un altro mese. La polemica era sorta già nei mesi passati con il presidente del Municipio I Corsetti che denunciava il problema del “tavolino selvaggio”.

A renderlo noto è proprio il sindaco attraverso un comunicato: “Firmerò la proroga di un mese dell’ordinanza che ha permesso, a gennaio di quest’anno, di fermare le rimozioni di ‘funghi’ e degli altri arredi del ‘dehors’ dei locali nel I municipio. La proroga dell’ordinanza si è resa necessaria per dare modo alla commissione tecnica di proseguire nel lavoro già avviato, sfruttando anche il periodo estivo, al fine di elaborare, prima dell’arrivo del nuovo freddo, una proposta di tipologia di arredo da collocarsi all’interno delle concessioni di occupazione di suolo pubblico nella Città Storica, trovando una soluzione condivisa nel rispetto del decoro della città di Roma. In ogni modo gli esercenti interessati, alla scadenza della proroga ad aprile, dovranno rimuovere gli arredi in vista del nuovo regolamento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro, Alemanno proroga l'ordinanza: rimangono funghi e tavolini

RomaToday è in caricamento