Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Rifiuti, la proposta M5s: "Coinvolgere romani nella pulizia dei marciapiedi"

E' uno degli indirizzi contenuti in una proposta di delibera della maggioranza che approderà la prossima settimana in aula Giulio Cesare

Anche i romani dovranno collaborare a pulire Roma dai rifiuti. Anche se pagano le tasse perché lo faccia l'amministrazione pubblica. Di coinvolgimento dei cittadini nella bonifica dei marciapiedi, da giorni invasi di immondizia, parla uno degli indirizzi di una proposta di delibera che il Movimento Cinque Stelle presenterà a stretto giro in aula. Il testo è stato calendarizzato per l'8 gennaio in Assemblea capitolina. E prevede appunto l'azione dei "frontisti siano essi utenze domestiche o non domestiche, nelle attività di spazzamento del fronte stradale antistante, fino alla congiunzione con la sede stradale, per agevolare le successive operazioni". 

La stessa proposta prevede il recepimento delle sanzioni introdotte con la legge del 2015 che impone per chi getta i mozziconi di sigaretta per terra da 30 a 300 euro di multa. E ancora andrebbe a disciplinare il sistema di gestione dei rifiuti urbani, modificando la normativa regolamentare già vigente. Anche definendo "alcune forme di prevenzione e riduzione dei rifiuti, quali il compostaggio domestico e di comunità, i centri del riuso, la disciplina per la gestione sostenibile dei rifiuti prodotti dagli eventi net territorio del comune di Roma Capitale (Ecofeste) e la riduzione degli imballaggi in plastica"

Intanto il quadro rifiuti per le strade non migliora, come dimostrano le ultime immagini di ieri inviate dai lettori alla redazione. Le scuole hanno lanciato un chiaro allarme alla sindaca Raggi, minacciando chiusure se Ama non pulirà entro il 7 gennaio i cumuli di sacchetti che aspettano gli alunni davanti agli istituti. E per il 15 gennaio è stato calendarizzato un consiglio straordinario su richiesta dei consiglieri di Fratelli d'Italia. "L'emergenza oltre a sottolineare la mancanza di programmazione e di visione della Giunta Raggi, è frutto anche del caos in cui è stata gettata l'Ama" dichiara in una nota il capogruppo FdI in Campidoglio Andrea De Priamo. "Pertanto, nella seduta straordinaria ci aspettiamo che gli interessati, ed in particolare la Montanari, illustrino proposte concrete per far uscire l'azienda dei rifiuti dalla disastrosa situazione economico-finanziaria in cui si trova. Nel caso contrario si presentino in Consiglio per rassegnare le proprie dimissioni". 

E sulla proposta di delibera che prevede la "collaborazione" dei cittadini commenta duramente la consigliera capitolina del Pd Valeria Baglio: "AAA cercasi Sindaco. Se in Campidoglio la maggioranza cerca aiuto tra i romani per ripulire strade e marciapiedi, credo sia giusto che i romani si mettano in cerca di un Sindaco vero, capace di governare la città senza stratagemmi da "fai da te". Una cosa è sollecitare e incentivare il senso civico dei cittadini, cosa ben altro resa complicata per molto tempo da questa maggioranza con l'onere di un'assicurazione ai volontari del decoro, altra cosa è pensare che il problema delle strade sporche venga risolto dai romani. Ai cittadini chiedono di spazzare i marciapiedi e aumentano la Tari già tra le più alte d’Italia".

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, la proposta M5s: "Coinvolgere romani nella pulizia dei marciapiedi"

RomaToday è in caricamento