menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il muro che circonda l'area di via dei Lucani

Il muro che circonda l'area di via dei Lucani

Riqualificazione via dei Lucani, per la presentazione delle proposte al Comune c'è tempo fino 21 febbraio 2020

Inizialmente fissata per il 24 novembre, è stata prorogata di 90 giorni

Si allungano i tempi per la presentazione delle proposte per la riqualificazione dell'area abbandonata di via dei Lucani, a San Lorenzo. La scadenza, inizialmente fissata per il 24 novembre, è stata prolungata di altri 90 giorni. C'è quindi tempo fino al 21 febbraio del 2020.

Si tratta della prima fase dell'iter avviato dal Comune di Roma sulla base dell'articolo 2 della legge regionale sulla rigenerazione urbana: la presentazione di proposte preliminari da parte di soggetti privati al Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica. Queste saranno poi oggetto di una consultazione on line sul portale istituzionale aperta ai cittadini che potranno lasciare i loro contributi rispetto alle proposte pervenute. Una volta selezionato il progetto migliore si procederà alla realizzazione (le tappe del progetto).

"Il programma di rigenerazione urbana", si legge in una nota del Campidoglio, "punta quindi alla riqualificazione di un’area di circa 10mila metri quadrati, la cui proprietà è suddivisa tra diversi proprietari privati, tra cui alcuni immobili sottoposti a pignoramento e affidati a custodi giudiziari, solo una parte minore è di proprietà comunale". L’obiettivo "è accogliere proposte unitarie che coinvolgano gruppi diversi composti da progettisti, investitori, stakeholder interessati allo sviluppo e al miglioramento del quartiere San Lorenzo per progetti innovativi di regia pubblica che migliorino la vita dei cittadini". 

L'assessore all'Urbanistica, Luca Montuori, commenta così: "Siamo soddisfatti dell'interesse che si è creato attorno al programma di rigenerazione urbana a San Lorenzo che dimostra l'importanza del percorso che abbiamo voluto intraprendere con cittadini, stakeholder e proprietari delle aree, ringrazio tutti coloro, che hanno compreso la natura sperimentale e innovativa del progetto e che hanno partecipato agli incontri promossi dall'assessorato sempre in maniera propositiva e con spirito di collaborazione. Per questo abbiamo deciso di accogliere le sollecitazioni arrivate durante gli incontri e i momenti di confronto con il mondo imprenditoriale, i cittadini e i proprietari in modo da raggiungere la massima condivisione possibile su un processo che ci darà la possibilità di vedere realizzato presto un progetto fondamentale per il quadrante”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento