Stazione Trastevere: ecco come cambierà piazza Flavio Biondo

A destra un'area pedonale, a sinistra le pensiline degli autobus e un piccolo hub per biciclette

La nuova piazza Flavio Biondo, la grande area davanti alla stazione Trastevere, non sarà più un parcheggio disordinato. Il piazzale dove oggi regna la sosta selvaggia - tanto che spesso i tram restano bloccati a causa della presenza di auto sui binari - sarà diviso in due parti: quella di destra, guardando la facciata della stazione, sarà pedonale; quella di sinistra ospiterà le pensiline degli autobus. E sempre sullo stesso lato arriverà un piccolo hub delle biciclette con rastrelliere e forse una ciclo-officina. 

Il futuro del piazzale capolinea del tram 3 è stato delineato quest'oggi nel corso dell'odierna riunione della commissione Mobilità del Comune di Roma, a cui hanno partecipato l'assessore Linda Meleo e il presidente Enrico Stefano oltre a tecnici di Atac, agenzia Roma servizi per la mobilità, Rfi, Sovrintendenza e I Municipio. Dunque il 2019 sarà l'anno della rivoluzione per la piazza. 

Il tram 3 continuerà ad utilizzarla come un capolinea attraverso un anello circolare da e per viale Trastevere. La sosta privata sarà totalmente vietata se si esclude una corsia dedicata al 'Kiss and ride', ovvero alla sosta brevissima delle persone che si recheranno in auto per pochi minuti alla stazione per prendere o lasciare un parente o un amico. Sul lato destro saranno presenti i parcheggi dedicati ai taxi, ai car sharing e alle auto per i disabili. All'ingresso del piazzale saranno poi eliminati il gabbiotto dell'Atac, che sarà ricollocato, e l'edicola.

"Questa- ha spiegato Meleo- è la prima occasione di riqualificazione del piazzale davanti alla stazione che diventerà un hub intermodale. Immaginiamo un mini polo della ciclabilità su lato sinistro in entrata, magari anche con una ciclo-officina oltre agli stalli". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Stefano "ora bisogna spingere per aprire la Conferenza dei servizi entro un mese in modo tale che tutto il progetto possa essere accelerato. Ricordiamoci che la conferenza dei servizi può durare circa 6 mesi ed altrettanti ne serviranno per la gara europea". Da Rfi è poi arrivata la proposta di utilizzare un'area incolta dall'altro lato del fascio di binari come parcheggio per le auto private anche in previsione della prossima 'Congestion Charge' dell'anello ferroviario. I tecnici dell'agenzia Roma servizi per la mobilità hanno infine ricordato che l'intero progetto potrà essere finanziato con fondi già disponibili ma che entro fine anno va presentato il progetto esecutivo. [FONTE AGENZIA DIRE] 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento