Martedì, 15 Giugno 2021
Politica Esquilino / Piazza Beniamino Gigli, 7

Lotta all'omofobia: il 14 maggio manifestazione conclusiva de "Lecosecambiano@roma"

Nel Teatro dell'Opera di Roma saranno presentati i risultati dell'indagine conoscitiva proposta agli studenti delle scuole aderenti e saranno premiati i ragazzi vincitori del concorso

Mercoledi 14 maggio si terra al teatro dell'Opera l'evento finale di "Lecosecambiano@roma": progetto nato dall'iniziativa di molti cittadini, scuole e personaggi famosi per una lotta concreta all'omofobia nelle scuole. Promosso nelle scuole superiori della Capitale dall’Assessorato alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità e realizzato in collaborazione con l’Università La Sapienza, la casa editrice ISBN e rappresentanti del mondo della cultura, del cinema e del teatro. L'iniziativa era nata in America  nel settembre 2010, quando Dan Savange, scrittore e attivista gay, e suo marito Terry Miller avevano deciso di caricare un video, "it get's better" su Youtube, con l'intento di trasmettere un messaggio di speranza per tutti i ragazzi gay che stavano vivendo una situazione difficile.

Il progetto, spostato successivamente anche in Italia, è articolato in tre step e ha visto la partecipazione di 23  istituti per un totale di oltre 2.000 studentesse e studenti. Un programma formativo volto alla sensibilizzazione e al rispetto delle differenze per creare dei ragazzi che possano essere dei nuovi promotori di un clima culturale diverso nella capitale. 

Durante la manifestazione interverrà anche il sindaco Ignazio Marino, l’assessora Alessandra Cattoi. Sarà condotta da Fabio Canino, con la partecipazione di Ivan Cotroneo, Melania Mazzucco, Betta Cianchini, Fabio Morici e altri testimonial dell’iniziativa.

Nella manifestazione finale verranno presentati i risultati di dell'indagine conoscitiva realizzata dall’Università La Sapienza e proposta a tutti gli studenti e le studentesse delle scuole aderenti. Gli studenti dovevano rispondere a delle domande on line sul tema del bullismo omofobico. 

Verranno infine premiati anche i vincitori del progetto "Lecosecambiano": un concorso in cui i ragazzi dovevano esprimere con qualsiasi forma artistica a loro più vicina, il loro punto di vista sul tema dell'omofobia e contemporaneamente lanciare un messaggio positivo per tutti i loro coetanei che a volte pensano di non farcela e non essere accettati per quello che realmente sono.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta all'omofobia: il 14 maggio manifestazione conclusiva de "Lecosecambiano@roma"

RomaToday è in caricamento