Primarie 'All in': in campo anche il pokerista Adinolfi

Adinolfi annuncia la sua nuova possibile candidatura alle primarie del centrosinistra: "Se lo farò sarò l'unico deputato"

"Deciderò se presentarmi nelle prossime 48 ore. Se lo farò sarò l'unico deputato romano a farlo, ad oggi. Le mie idee sono note": così Adinolfi annuncia la sua nuova possibile candidatura alle primarie del centrosinistra.

Però si dice pronto a fare un passo indietro se decidesse di scendere in campo il segretario regionale del partito, Enrico Gasbarra.  Parola di Mario Adinolfi, giornalista, blogger e deputato del Pd, intervistato dal direttore di Omniroma Giuseppe Musmarra per "Un tweet per il Campidoglio".

Matteo Renzi conosce la sua intenzione di candidarsi? "Con Matteo c'è amicizia di lunga data. Ma se mi candiderò non chiederò endorsement. Vorrei voti anche da chi è per Bersani", replica Adinolfi. Su Gasbarra: "Ha dimostrato grande polso nella gestione della crisi regionale. Se si candidasse lui forse non mi candiderei io". Adinfolfi lancia poi "due idee forti" per la città: "La chiusura del centro storico al traffico privato e la radicale riforma del rapporto con le municipalizzate" e parla di pregi e difetti dei sui competitor nelle primarie. Patrizia Prestipino: "Finalmente una donna protagonista, il pregio. Il difetto alcune ambiguità di fondo". David Sassoli: "Ha dimostrato in Europa di essere un politico serio e preparato. Il difetto è che non si tradisce il mandato degli elettori". Fabrizio Barca: "Grande competenza e anche un certo carisma. Il difetto è che i tecnici non sono mai stati eletti da nessuno". Umberto Marroni: "E' ufficialmente candidato? Mi sembra ad oggi un ballon d'essai. Il pregio è l'esperienza di macchina comunale. Ma la discontinuità?". Poi - dovendo scegliere con una pistola alla tempia - farebbe un'alleanza con l'Udc o con Sel? "Sono un democratico che manterrà anche in queste primarie molto evidente la propria ispirazione cristiana. Ma meglio soli". Infine il passaggio di Nicola Zingaretti dalla candidatura per il Comune a quella per la Regione: "Un atto di coraggio. Nicola è la risorsa migliore che abbiamo come Pd". Ma "Detto questo, contesto il metodo: chi ha deciso? Come?". Primarie anche per le regionali? "Per le regionali ormai Zingaretti è il candidato, anche perché domani sarò in piazza con i deputati del Pd per votare subito"
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento