Politica

Strade, Rebecchini: "Situazione insostenibile, servono risorse straordinarie"

E' l'appello del presidente di ANCE Roma - ACER: "La Capitale d’Italia con le strade che sprofondano, in un generale degrado infrastrutturale"

Risorse straordinarie per Roma per invertire la rotta. La richiesta arriva da Nicolò Rebecchini, presidente di ANCE Roma - ACER. "Le cronache degli ultimi giorni raccontano una situazione delle strade e, più in generale, delle infrastrutture di Roma non più sostenibile, che sfocia in disagi per i cittadini e con risvolti troppo spesso drammatici", ha scritto in una nota.

Il riferimento è ad alcuni fatti accaduti nelle ultime ore: dalla voragine in via Geregorio XI dove un camion in bilico è rimasto bloccato ed è stato necessario deviare traffico e linee di trasporto pubblico alla scia di incidenti mortali che ha vissuto la capitale negli ultimi giorni.

Per Rebecchini, "il diffuso degrado viene da lontano e molte sono le cause da rintracciare: come l’assottigliamento progressivo delle risorse a disposizione, unito all’indebolimento delle strutture tecniche preposte, così come l’eccessiva frammentazione territoriale delle competenze, la mancanza di un efficace coordinamento tra le varie società di servizi che intervengono sulle strade".

Si chiede il presidente di di ANCE Roma - ACER: "Quale immagine continuiamo a dare nel resto del Paese? La Capitale d’Italia con le strade che sprofondano, in un generale degrado infrastrutturale. Non si perda più altro tempo, bisogna assolutamente ridare alla nostra città il rispetto che si merita. Devono assolutamente essere dedicate risorse straordinarie, anche attraverso le misure previste dal Pnrr, per invertire la rotta".

.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade, Rebecchini: "Situazione insostenibile, servono risorse straordinarie"

RomaToday è in caricamento