Dietrofront su Porta Portese, il Governo chiarisce: il mercato può aprire. Residenti infuriati

Nella serata di ieri una circolare del ministero dell'Interno restringe la normativa ai mercati coperti. Tra gli operatori c'è chi è contrario: "Aprire è una follia"

Porta Portese oggi domenica 8 novembre

Alla fine gran parte dei banchi ha montato comunque. Il mercato di Porta Portese questa domenica ha aperto nonostante le iniziali direttive di Comune e municipio XII che avevano imposto la chiusura interpretando in tal senso il Dpcm del 3 novembre. Ieri in serata il dietrofront della Polizia locale ai titolari delle bancarelle più famose di Roma: c'è il via libera. I residenti, che avevano parcheggiato le macchine su strada come se il mercato non ci fosse, sono stati svegliati all'alba dai lavoratori per spostarle. E qualcuno infuriato si chiede se sia giusto obbligare alla chiusura i ristoranti tenendo invece aperti mercati dove mantenere il distanziamento si è già dimostrata un'ardua impresa.

Il via libera del ministero

"Relativamente al richiamo ai mercati va chiarito che la loro chiusura opera esclusivamente per i cosiddetti mercati coperti e non anche per quelli all’aperto.Ciò in quanto i mercati all’aperto, secondo l'orientamento espresso dal Ministero per lo Sviluppo Economico, sono costituiti su aree delimitate, dedicate al posteggio degli ambulanti o degli stalli mobili di vendita, e in essi non insistono esercizi commerciali stricto sensu, per i quali soli è disposta la chiusura nelle giornate festive e prefestive". È questo il passaggio di una circolare del ministero dell'Interno, che RomaToday ha potuto visionare, inviata ieri ai prefetti, che chiarisce definitivamente la possibilità di apertura per i mercati all'aperto come Porta Portese. Il Comando generale della Polizia locale ha avvisato in tal senso i rappresentanti dei lavoratori nella tarda serata di ieri. 

L'interpretazione di Comune e municipio

Fino a quel momento gli stessi si erano invece adeguati a una nota inviata il 6 novembre dall'assessore al Commercio del municipio Fabio Filippo Rossi. "I divieti son da intendersi anche per il mercato di Porta Portese che pertanto rimarrà chiuso e per il quale non sarà applicata la disciplina di traffico con conseguente impossibilità alla riapertura per qualunque esercito". E ancora, "la normativa non consente diverse interpretazioni e possibilità".

Cosa dice il Dpcm

Per normativa si intende il passaggio del Dpcm del 3 novembre che cita i mercati. Lo troviamo alla lettera ff) dell'articolo 1, comma 9 dell'atto. Vi si precisa che "nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati, ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti di vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole". E a interpretarlo per tutti i mercati, coperti e non, è stato sì il municipio ma previa richiesta di parere al dipartimento Commercio e alla Polizia locale. Un'interpretazione unanime, poi smentita dalla su citata circolare ministeriale. 

La furia dei residenti

I residenti però non li ha avvisati nessuno. "Ieri erano le 19 e ho chiesto a un vigile qui in strada se era aperto, mi ha detto di no" racconta Rossana P., residente su via Ippolito Nievo. "Tutti abbiamo parcheggiato l'auto normalmente e stamani ci hanno chiesto di spostarla alle 6 di mattina. Vi sembra normale?". E c'è poi chi entra nel merito della decisione: "Un ristorante che ha investito per essere in regola e può tenere al tavolo quattro persone deve chiudere e qui teniamo aperto un mercato con assembramenti e file continue?" commenta Flavio C., abitante di via Portuense. Ragionamento che è stato fatto anche da una parte di operatori del mercato, che hanno preferito non aprire. 

"È una follia solo pensarlo" ha commentato Maurizio Cavalieri, presidente del comitato di operatori dell'usato. Ora pronto a dare le dimissioni. "Chiunque aprirà se ne assumerà la responsabilità civile e penale. Io non mi presterò mai a queste strumentalizzazioni. Io non rischio la vita delle persone in un'epoca di pandemia che fa ad oggi 2000 morti ogni 4 giorni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento