rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Politica Centro Storico / Via dei Fori Imperiali

Colosseo ci siamo: ecco i ponteggi per il restauro. Codacons annuncia altro ricorso

Dall'inizio del restauro, l'opera dovrebbe completarsi entro il marzo 2016. Il Codacons: "Ricorso in revocazione contro la sentenza del Consiglio di Stato"

Per il restauro sponsorizzato da Tod's, al Colosseo arrivano i ponteggi. I lavori veri e propri potrebbero iniziare ad ottobre, una volta che tutti i ponteggi necessari saranno innalzati, a quanto si apprende, per circa 50 metri in altezza, e forniti delle necessarie utenze elettriche e idriche. L'apertura dei cantieri al Colosseo è iniziata già da luglio. Dall'inizio del restauro, l'opera dovrebbe completarsi nel giro di tre anni, ovvero entro il marzo 2016. Ma a dirla tutta ci sono ancora voci contrarie. 

"La parola 'fine' sulla vicenda Colosseo non è stata ancora scritta. Prima di allestire ponteggi e dare avvio alle opere di restauro, sarebbe saggio attendere l'esito del ricorso per revocazione in via di notifica, che potrebbe cambiare le carte in tavola". Lo ha detto il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, il quale annuncia che a breve sarà notificato il ricorso in revocazione dell'associazione, "contro la sentenza del Consiglio di Stato che poche settimane fa ha dichiarato l'illegittimità del Codacons a impugnare la sponsorizzazione dei lavori". 

"In ogni caso - prosegue Renzi - il Campidoglio farebbe bene a convocare la nostra associazione ogni qualvolta si tengano incontri relativi al Colosseo, poiché qualsiasi riunione sull'argomento non può prescindere dalla presenza del Codacons, che a tutela del monumento ha svolto una intensa attività legale non ancora conclusasi". Sull'ipotesi di pedonalizzazione totale dei Fori Imperiali, invece, l'associazione si dice "favorevole" perché "sarebbe concretamente utile alla città e ai turisti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colosseo ci siamo: ecco i ponteggi per il restauro. Codacons annuncia altro ricorso

RomaToday è in caricamento