Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Shopping in auto blu contromano, Polverini: “Era la mia scorta”

Polverini risponde all'indignazione nata dalla notizia di lei che compra scarpe in auto blu chiedendo al prefetto di toglierle la scorta

L'avvistamento di un'auto blu che va contromano e a bordo lei Renata Polverini che scende e va a comprare le scarpe: questo racconto sul web ha scatenato le polemiche e il conseguente tam tam sui social network che ha raggiunto anche l'ex governatrice.

E lei, Renata Polverini risponde all'indignazione appellandosi alle regole: "Era la mia auto di scorta non un'auto blu e deve garantire la mia sicurezza tutto."
Così la presidente Renata Polverini circa le polemiche sullo shopping in auto blu. La governatrice in una lettera ha chiesto al Prefetto la sospensione del servizio di scorta assegnatole.

La notizia dello shopping però sembra aver colpito più di quelle sulle elezioni ancora da decidere, tanto da far arrivare un comunicato stampa sull'accaduto: il servizio di tutela previsto dal 2008, precisa una nota, "comporta obbligatoriamente la presenza e la vigilanza degli agenti di scorta durante l'arco dell'intera giornata ed in ogni spostamento, come previsto per tutte le persone cui è assegnato un servizio di tutela".

Quindi la richiesta al Prefetto: "Sono costretta, mio malgrado, anche in considerazione delle notizie diffuse in giornata da diversi organi di informazione -scrive nella missiva- a rappresentarle l'esigenza di una sospensione dell'assegnazione del servizio di tutela per me previsto dalle Autorità competenti, peraltro, senza che io abbia mai avanzato formale istanza in tal senso".

La governatrice dimissionaria del Lazio, già nella bufera da settimane per la questione delle elezioni, sarebbe stata 'pizzicata' ieri sera da una motociclista che avrebbe seguito la sua auto, di senso vietato in senso vietato, da via del Corso fino a Testaccio. Fino a vederla scendere sulla soglia di Boccanera, un negozio specializzato in scarpe delle griffe più prestigiose e non proprio a buon mercato. Insomma: dopo la giunta che ha approvato milioni di fondi in extremis, un po' di personale relax, anche se, secondo l'anonima testimone, a tutto gas per le vie del centro e contro il codice della strada. La Polverini, è noto, ama i vestiti firmati ed essere sempre elegante e all'ultima moda. E il racconto della 'cronista per caso', che incuriosita dal macchinone coi vetri oscurati l'avrebbe tallonato fino a destinazione, ha fatto il giro della rete rimbalzando tra giornali on line, Facebook e Twitter, incrementando già il ricco curriculum on line della governatrice dal video di Genzano alle canzoni ad hoc per lei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shopping in auto blu contromano, Polverini: “Era la mia scorta”

RomaToday è in caricamento