Politica

Ricovero Polverini, l'ospedale: "Rispettati i tempi delle liste d'attesa"

Il Sant'Andrea smentisce la vicenda che avrebbe visto la governatrice 'occupare' un intero reparto

La patologia è stata diagnosticata a febbraio e Renata Polverini è stata ricoverata dopo aver atteso, come da regolamento, circa 90 giorni. A dichiararlo è il Sant'Andrea, l'ospedale dove la presidente della Regione Lazio ha subito un intervento chirurgico finito sotto i riflettori. L'opposizione infatti, in particolare il consigliere Enzo Foschi, dopo indiscrezioni apparse su Il Manifesto, ha sostenuto che la Polverini avrebbe riservato per sé un intero reparto dell'ospedale, a fronte delle lunghe liste d'attesa per un posto letto.


Secondo il legale della presidente, invece (che ha manifestato l'intenzione di adire le vie legali nei confronti del consigliere Foschi), Polverini non avrebbe goduto di alcun trattamento di favore. "Semmai - prosegue la direzione del S. Andrea - si è scelto di dilatare i tempi dell'intervento, individuando un periodo che, senza incidere sulla normale attività dell'ospedale, rispondesse alle esigenze di sicurezza a cui è sottoposta e obbligata la presidente Renata Polverini in ogni luogo, anche in caso di degenza. Per questo - è spiegato - si è ricorsi a una soluzione organizzativa, peraltro già utilizzata in casi consimili, che ha consentito di salvaguardare nel contempo la privacy e la sicurezza sia dei pazienti che della presidente Polverini e di garantire la normale attività dei reparti, senza ulteriori riduzioni di posti letto. Il tutto complessivamente senza aggravio per l'amministrazione pubblica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricovero Polverini, l'ospedale: "Rispettati i tempi delle liste d'attesa"

RomaToday è in caricamento