Politica

Polverini sul Tevere: “Salutateci i Tunisini”, polemiche

"Salutateci i tunisini". Una battuta pronunciata sulle rive del Tevere ed è polemica sulla presidente della Regione Lazio Renata Polverini. La quale chiarisce: "Stavo scherzando"

Una battuta sulle rive del Tevere pronunciata da Renata Polverini e scoppiano le polemiche: “Salutateci i tunisini” scherza la presidentessa mentre è con i Tevere ranger, i volontari che faranno da sentinelle del degrado e dell'abusivismo sul fiume della Capitale e l'opposizione insorge.

"Stavamo scherzando, come fanno le persone normali" risponde Polverini, ma è troppo tardi e dall'opposizione dichiarano che la governatrice ha pronunciato una "battuta xenofoba" e "di pessimo gusto" e "deve scusarsi subito" con il popolo del Paese nordafricano. Per l'opposizione dunque la 'battuta del catamarano' è imperdonabile: "Le persone normali possono fare anche battute sull'argomento - ha affermato Luigi Nieri, leader di Sel nel Lazio - ma non può fare lo stesso chi è chiamato a responsabilità di governo. C'è tutto il distacco da un problema che evidentemente viene vissuto come meritevole di scherno". "Il morbo della xenofobia e della battuta non abbandona la destra italiana - ha incalzato il segretario regionale Idv Vincenzo Maruccio -. La crisi maghrebina è un problema serio, non può essere liquidato con battute vagamente razziste". Duro il capogruppo Pd Esterino Montino: "A forza di bazzicare Palazzo Grazioli - ha detto - anche lei pensa che si possa governare con battute tristi e offensive. Deve scusarsi subito con il popolo tunisino". Anche perché, aggiunge Montino, "lasciarsi andare a battute mentre il governo sta trattando faticosamente con la Tunisia dimostra una eccezionale mancanza di sensibilità politica". Solo pochi minuti prima dei fatti, stamattina, Polverini aveva espresso tutta la sua preoccupazione dopo i fatti di Manduria: "Io stessa - aveva detto - avevo segnalato al tavolo con il governo la mia preoccupazione rispetto alle tendopoli. A Manduria è stato difficile dare assistenza agli immigrati. Domani con le Regioni prenderemo una posizione comune". La riunione con il governo, però, è stata rimandata, e già sono in molti a temere che, mercoledì, potrebbe essere difficile trovare occasioni per sdrammatizzare.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polverini sul Tevere: “Salutateci i Tunisini”, polemiche

RomaToday è in caricamento