rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Politica

Rome Technopole, il Politecnico romano è più vicino: c'è il primo ok del Miur

Esultano Gualtieri e Zingaretti. Il finanziamento complessivo è di 1,3 miliardi di euro

Roma vuole il suo Politecnico e punta sui fondi del Pnrr. Da ieri è un po' più vicino. Rome Technopole - questo il nome del progetto - grazie al giudizio positivo del panel degli esperti dei ministeri della ricerca e dello sviluppo economico e dell’agenzia per la coesione, è stato ora ammesso alla successiva fase valutativa. Questo secondo passaggio prevederà l’esame della vera e propria proposta integrale del Programma di ricerca. Il finanziamento complessivo è di 1,3 miliardi di euro.

Rome Technopole, il politecnico romano finanziato con i fondi del Recovery

Il Rome Technopole punta ad essere un polo transdisciplinare e multitecnologico, proiettato sullo scenario internazionale con al centro le priorità della didattica, la ricerca, il trasferimento tecnologico; i pilastri dell’offerta saranno quelli della transizione energetica e della sostenibilità, della trasformazione digitale, dell’agri-bio farmaceutica e della salute. L’obiettivo è quello di promuovere una Fondazione di ricerca e formazione in cui agiscano da protagonisti gli Atenei romani e le imprese, favorendo il trasferimento tecnologico e la trasformazione digitale dei processi produttivi. 

Grande soddisfazione per il successo di questa prima fase di valutazione del progetto è stata espressa dal Sindaco Roberto Gualtieri: “L’impegno di Roma Capitale - ha dichiarato - insieme con La Sapienza e gli altri partner è di promuovere l’innovazione, la ricerca e le infrastrutture tecnologiche del nostro territorio. Una nuova fase di crescita attende Roma grazie ai finanziamenti del Pnrr e il Campidoglio è pronto a fare la sua parte. Esprimo la mia gratitudine alla Regione Lazio, alla Rettrice Polimeni, agli altri Atenei romani e ai partner del progetto Tecnopolo per questo primo importante successo dovuto allo straordinario impegno dei ricercatori, degli amministratori e degli imprenditori romani”.

Il progetto vede tra i promotori le tre principali università romane e Unindustria, con il sostegno della regione Lazio e del comune di Roma. "Noi - dichiara il governatore Zingaretti - ci abbiamo sempre creduto e siamo pronti a fare la nostra parte coinvestendo su questo importantissimo progetto risorse ulteriori dalla nuova programmazione dei fondi europei 2021-2027. Grazie alle Università e a Unindustria per aver lavorato con coraggio a questo progetto e grazie al Sindaco Gualtieri per aver aderito da subito, comprendendo pienamente la valenza strategica del Rome Technopole per il futuro di Roma e della nostra regione. Avanti così".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rome Technopole, il Politecnico romano è più vicino: c'è il primo ok del Miur

RomaToday è in caricamento