Domenica, 14 Luglio 2024
Politica Centro Storico / Via dei Fori Imperiali

Notte dei Fori, Alemanno con i 'No Discarica': scoppia la polemica

Marino: "Ricordiamo che Alemanno ha una storia culturale che risale al fascismo". L'ex sindaco: "Marino non è il dittatore di Roma, non può permettersi di reagire alle proteste con gli insulti"

E mentre la notizia del Colosseo libero dalle auto fa il giro del mondo occupando le prime pagine dei giornali esteri, a Roma, teatro della 'piccola grande rivoluzione', il dibattito si incentra su altro. Scoppia la polemica sulla partecipazione dell'ex sindaco Gianni Alemanno alla protesta anti-discarica che sabato sera ha rovinato la festa al primo cittadino. Il taglio del nastro per la chiusura al traffico privato di parte di via dei Fori Imperiali, tanto atteso quanto 'chiaccherato' nelle ultime settimane, è stato bruscamente interrotto dai manifestanti 'no discarica' (IL VIDEO), decine e decine di cittadini scesi in piazza contro la scelta di Falcognana come meta della prossima discarica romana.  

BOTTA E RISPOSTA ALEMANNO-MARINO - L'ex sindaco Alemanno era presente. Lì, tra le prime file, rilasciava dichiarazioni insieme ai manifestanti. Presenza che, neanche a dirlo, non è piaciuta. Anzi, ha sollevato un vero e proprio polverone. Sabato notte il sindaco Marino aveva commentato a caldo l'accaduto, ricordando al precedente inquilino del Campidoglio la sua "storia culturale che risale al fascismo". Alemanno ieri mattina ha affidato alla bacheca di Facebook la dura replica: "Marino si ricordi che è il sindaco e non il dittatore di Roma. Non si deve permettere di reagire alle proteste con gli insulti. E poi dovrebbe solo ringraziarmi: come ben sanno i dirigenti di polizia io mi sono adoperato per non far degenerare le proteste anti discarica". 

ALEMANNO "SABOTATORE E CAPOPOPOLO" - Solidarietà al primo cittadino arriva dal presidente della Regione Lazio Zingaretti - che parla di "indecente gazzarra" e di "gruppuscolo di facinorosi" che non riusciranno a fermare la "rinascita di Roma e del Lazio ormai iniziata" - mentre il centrosinistra e soprattutto il Partito democratico puntano il dito contro Alemanno: lo definiscono un "sabotatore", un "Masaniello di turno", un "capopolo, prigioniero del suo fallimento". "Non si era mai visto un ex sindaco sabotare le iniziative di un sindaco in carica fino al punto di fomentare la rabbia e le proteste" commenta il segretario del Pd Lazio Enrico Gasbarra, aggiungendo che Alemanno ha "strumentalizzato la protesta anti-discarica per rovinare la festa di decine di migliaia di cittadini romani". 

"SOLITA ARROGANZA DEL CENTRO SINISTRA" - E la replica del centrodestra non si fa attendere, scatenando un botta e risposta a distanza tra le due parti. "Marino è in stato confusionale, forse colpa del caldo o della stanchezza" risponde il senatore del Pdl Andrea Augello, presente anche lui ieri alla protesta anti-discarica, mentre la sua collega deputata Barbara Saltamartini bolla il chirurgo dem come "migliore interprete dell'arroganza di una certa sinistra". 

LA STAMPA ESTERA - Ma torniamo ai commenti rimbalzati sulla stampa estera. La notizia della pedonalizzazione, con tanto di foto, ha fatto il giro di molti siti esteri - dall'anglosassone Bbc che nella sezione Europe titola 'Roma vieta le auto attorno al Colosseo' al quotidiano Le Monde con 'Roma festeggia la fine della circolazione stradale intorno al Colosseo', dalla tv statunitense Abc che parla di "decisione ambientalista" a Fox News, dall'agenzia Reuters che pubblica l'articolo 'Auto vietate sulle strade verso il Colosseo dal sindaco ciclista di Roma' ai colleghi francesi dell'Afp che invece puntano su 'Roma ferma le auto per proteggere il Colosseo'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte dei Fori, Alemanno con i 'No Discarica': scoppia la polemica
RomaToday è in caricamento