rotate-mobile
Politica

Roma avrà 54 chilometri di nuove piste ciclabili: tutti gli interventi previsti

Assessore Patanè: “Oltre alle piste già progettate vogliamo realizzare altri percorsi entro il Giubileo”

Cinquantaquattro chilometri di piste ciclabili da realizzare con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Ed altri 12 percorsi ciclabili, da “approfondire sul piano progettuale”, per incrementare ulteriormente la rete a disposizione delle biciclette.

Ciclabili da realizzare con i fondi del PNRR

La giunta Gualtieri, nella serata dell’8 marzo, ha dato il via libera ai provvedimenti che erano stati annunciati da Patanè durante la conferenza stampa sui “300 progetti” svoltasi in aula Giulio Cesare. Si tratta di una lista di 15 tracciati che erano stati inseriti dalla precedente amministrazione nel Piano urbano della mobilità sostenibile. La novità è che l'attuale giunta stima di poterle realizzare con i fondi del Pnrr destinati al “rafforzamento della mobilità ciclistica”. La spesa, complessivamente, supera di poco i 13,6 milioni di euro.

Ciclabili in tutta la città

Gli interventi toccano tutta la città. Si va dal percorso di 7,2 km (il più lungo previsto) tra Vitinia ed il Campus Biomedico di Trigoria, ai 3,4 km previsti tra viale Palmiro Togliatti e via di Torre Spaccata. Nel quadrante nord orientale figura la ciclabile tra il parco delle Sabine e l’incrocio di via della Bufalotta con via Fucini. Una ciclabile di oltre 5 km è inoltre prevista tra piazzale Ostiense e Porta Metronia, solo per citare alcuni degli interventi in programma.

A fianco a questi 15 itinerari, c’è un ulteriore elenco di 12 piste consideare “di rilevante interesse” ma che necessitano di ulteriori approfondimenti progettuali. Tra questi: il collegamento ciclabile Monte Ciocci-Prati; il sentiero Pasolini da Ostia Antica a Casal Bernocchi; il tracciato via XX Settembre-via Nazionale e quello tra via Emanuele Filiberto e via Nazionale.

Le piste ciclabili da realizzare con fondi PNRR e quelle da approfondire

I percorsi da approfondire

“Oltre alle piste già progettate dalla precedente amministrazione – ha commentato l’Assessore alla Mobilità Eugenio Patanè – abbiamo intenzione di realizzare percorsi ciclopedonali strategici in vista della scadenza giubilare. Penso, in particolare, alla ciclabile Monte Ciocci- Valle Aurelia- San Pietro con il progetto di recupero dell’ex ponte ferroviario. Tra le nuove ciclabili che realizzeremo con i fondi del Pnrr, alcune riguardano richieste specifiche arrivate dai consiglieri dell’Assemblea Capitolina nell’ambito del dibattito che ha preceduto l’approvazione del Pums. Tra queste, ad esempio, la ciclabile Pasolini: un percorso di 17 chilometri che va da Ostia Antica a Casal Bernocchi”. 

Le ciclabili da rivedere

La delibera conferma anche l’altra questione che era stata sollevata dall’assessorato alla mobilità durante la conferenza stampa sui 300 progetti: le modifiche alle ciclabili che presentano delle criticità. “Abbiamo chiesto agli uffici - ha dichiarato l'assessore Patanè - di rivedere alcune parti di una serie di ciclabili che hanno destato molte perplessità”. Si tratta di quella realizzata su via Tuscolana ed anche delle piste di Pineta Sacchetti, Gregorio VII, Galleria Pasa e Prenestina.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma avrà 54 chilometri di nuove piste ciclabili: tutti gli interventi previsti

RomaToday è in caricamento